Widgets Magazine
00:06 17 Settembre 2019
  • Le esercitazioni Sarex 2019
  • Soldati russi sulla nave cacciatorpediniere Admiral Panteleyev
  • Simulazione di spegnimento di un incendio sulla nave utilizzata nelle esercitazioni come obiettivo di attacco da parte dei pirati
  • Le operazioni di preparazione di un elicottero Ka-27 a bordo della Ammiraglio Panteleyev
  • Soldati russi durante le esercitazioni nelle acque dell'Oceano Pacifico
  • La nave cacciatorpediniere giapponese Suzunami, base dei soldati giapponesi durante le esercitazioni
  • La nave cacciatorpediniere giapponese Suzunami affiancata da un gommone durante le esercitazioni SAREX 2019
  • Un soldato russo di vedetta durante le esercitazioni SAREX 2019
  • I soldati russi salutano i colleghi giapponesi al termine delle esercitazioni
© Sputnik . Vitaliy Ankov
Soldati giapponesi a bordo di un gommone durante le esercitazioni "SAREX 2019"

La tempesta non ha fermato i soldati russi e giapponesi che hanno preso parte alle esercitazioni congiunti "SAREX 2019", a largo di Vladivostok nell'Oceano Pacifico.

Un detto russo dice "più è duro l'addestramento, più sarà facile la battaglia". Non sappiamo se in giapponese ce ne sia uno simile, ma le esercitazioni "SAREX 2019" sono state portate a termine con successo, nonostante le avverse condizioni meteomarine.

Lo scenario dell'esercitazione prevedeva l'attacco congiunto ad una supposta imbarcazione attaccata da pirati: dall'acqua dovevano approcciarla i soldati russi, mentre i giapponesi dovevano fornire fuoco di copertura.

Lo scopo delle esercitazioni "SAREX 2019" era quello di testare il coordinamento fra le forze armate dei due paesi in caso di interventi congiunti per la sicurezza marina, vale a dire operazioni antiterroristiche o di salvataggio a navi in difficoltà o sotto attacco.


 

Chi la segue vede di più: la pagina Instagram di Sputnik Italia

Tags:
Esercitazioni, Oceano Pacifico, Giappone, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto