18:39 22 Maggio 2019
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
  • Piegarsi ma non spezzarsi, ad Homs riapre una fabbrica di alluminio
© Sputnik . Mikhail Voskresensky
Un operaio al lavoro nella fabbrica di alluminio di Homs, in Siria

Ad Homs, quasi completamente rasa al suolo durante i combattimenti tra ribelli e forze governative nel 2012, si riprendere a vivere e lavorare.

Prima della guerra civile, Homs era la terza città siriana ed un importante centro industriale, snodo cruciale nei collegamenti tra la costa mediterranea e la capitale Damasco.

Ora, lentamente, anche questa città prova a risollevarsi ed i primi a rimboccarsi le maniche sono gli abitanti, soprattutto quella parte di loro che non ha mai abbandonato la città.

La normalità inizia dal lavoro: in queste fotografie esclusive di Sputnik, entriamo in una fabbrica — privata — di Homs, che raccoglie rottami e li trasforma in prodotti di alluminio.

Tags:
fabbrica, Homs, Siria
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto