02:42 29 Febbraio 2020
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Back in the USSR: How People Used to Ring in the New Year
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
  • Si stava meglio, quando si festeggiava Capodanno in URSS
© Sputnik . Anatoliy Garanin
Ballo di Capodanno a Mosca, 1938

Capodanno per l'uomo sovietico era la festa più attesa dell'anno ed i preparativi iniziavano con largo anticipo: comprare gli addobbi, l'albero, i regali, gli alimenti per il cenone.

Fu per volere di Stalin, nel 1935, che in Unione Sovietica il primo dell'anno divenne un giorno festivo a tutti gli effetti.

Dagli anni '50 in avanti si svilupparono molte delle tradizioni che ancora oggi sono un must della notte di San Silvestro: l'insalata Olivier (che per il resto del mondo è "l'insalata russa"), il brindisi alla mezzanotte scandita dai rintocchi delle torri del Cremlino ed i doni portati da Nonno Gelo, al posto del capitalista Babbo Natale.

Non a caso, i risultati di un recente sondaggio, testimoniano che 6 russi su 10 rimpiangono l'Unione Sovietica, forse anche per quell'atmosfera che si respirava nei giorni precedenti al Capodanno: non serviva molto per essere felici e si era più felici (e più giovani).

Tags:
capodanno, Unione Sovietica
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook

Altre foto

  • Mykh, un grande gufo grigio, siede sulla testa della guardiana dello zoo Daria Cherepanova durante l'allenamento allo zoo Royev Ruchey a Krasnoyarsk, Russia
    Ultimo aggiornamento: 18:09 28.02.2020
    18:09 28.02.2020

    Fairytale Birds: come vivono i gufi nel Royev Ruchey Park

    Tra gli animali presenti presso lo Zoo Royev Ruchey, nei sobborghi della località siberiana di Krasnoyarsk, in Russia ci sono anche i bellissimi grandi gufi grigi.

    12
  • Maria Sharapova con la coppa del Roland Garros a Parigi, 2014
    Ultimo aggiornamento: 12:14 27.02.2020
    12:14 27.02.2020

    Maria Sharapova dice addio al tennis: le foto più belle della carriera

    Maria Sharapova ha annunciato il proprio ritiro dal tennis giocato: la 32enne atleta russa ha dedicato ben 28 anni allo sport divenuto la sua passione e il suo scopo di vita.

    12
  • Una casetta di legno nella regione di Arkhangelsk.
    Ultimo aggiornamento: 14:54 26.02.2020
    14:54 26.02.2020

    Le casette più carine della campagna russa

    Il fotografo russo Fedor Savintsev ha fatto conoscere a tutto il mondo la bellezza delle casette della campagna russa. Infatti, i suoi scatti sono entrati nella ristretta lista del concorso fotografico internazionale Sony World Photography Awards 2020.

    21
  • L'allenamento del polpo (Octopus Training) dal fotografo italiano Pasquale Vassallo.
    Ultimo aggiornamento: 15:49 25.02.2020
    15:49 25.02.2020

    Le migliori foto del misterioso mondo sottomarino

    Vi presentiamo gli scatti più affascinanti dei vincitori del premio fotografico The Underwater Photographer of the Year 2020. Nel concorso vengono valutate le più belle fotografie dell'incredibile mondo sottomarino.

    11