Widgets Magazine
02:17 19 Settembre 2019
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
  • La prima base Nato in Albania
© REUTERS / Florion Goga
Soldati dell'Aeronautica militare albanese camminano a fianco a dei vecchi cacciabombardieri MiG sulla pista della base aerea di Kuçovë.

Gli italiani vi trovarono il petrolio, i sovietici la ribattezzarono "Stalin", ora la NATO vuole costruirci la sua prima base aerea nei Balcani Occidentali.

La cittadina di Kuçovë, si trova in Albania, circa 80 km a sud di Tirana. Negli anni '30 l'Azienda Italiana Petroli Albanesi (AIPA), controllata dall'Agip, costruì qui una raffineria ed un oleodotto per trasportare il petrolio fino al porto di Valona.

Nel giro di pochi la produzione annuale arrivo a superare le 200 mila tonnellate di greggio e la città venne chiamata "Petrolia", mentre a sud del centro abitato venne realizzato anche un aeroporto.

Dopo la guerra, il regime di Enver Hoxha, acceso stalinista decise di ribattezzare la città con il nome del capo del PCUS, e fino al 1990 Kuçovë si chiamò "Qyteti Stalin", letteralmente "Città di Stalin".

Ora, il vecchio aeroporto è in procinto di divenire la prima base NATO nei Balcani Occidentali: l'Alleanza Atlentica ha stanziato 50 milioni di euro per farne una base un centro per supporto logistico, polizia aerea e formazione.

Per adesso però, la futura pista di decollo e atterraggio della base di Kuçovë ricorda di più un museo a cielo aperto di relitti militari dei tempi che furono, quando l'Albania di Enver Hoxha era alleata dell'Unione Sovietica.

Tags:
NATO, Albania
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto