03:41 20 Gennaio 2019
  • I Rafale fighter jets francesi. La Francia non ha avvertito il presidente russo Vladimir Putin dell'attacco contro la Siria.
  • Il militare inglese alla base ad Akrotiri, Cipro prima dell'attcco. Il militare inglese alla base ad Akrotiri, Cipro. A Mosca le azioni dei paesi occidentali sono state definite impudente violazione del diritto internazionale.
  • Il governo siriano chiede alla comunità internazionale di condannare l'attacco missilistico di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia.
  • Dopo i raid, a Damasco la gente è scesa in strada con le bandiere siriane per manifestare il proprio sostegno al presidente Bashar Assad.
  • In precedenza il presidente degli Stati Uniti Donald Trump si era rivolto alla nazione, in cui annunciava i raid contro la Siria. Successivamente hanno annunciato di unirsi ai raid americani il primo ministro britannico Theresa May e l'Eliseo.
  • Il presidente del Consiglio d'Europa Donald Tusk, commentando i bombardamenti dei Paesi occidentali contro la Siria, ha affermato che la UE sostiene gli alleati e sarà con loro dalla parte della giustizia.
  • Le unità di difesa aerea russe in Siria non sono state impiegate per abbattere i missili degli Stati Uniti e dei loro alleati sparati contro strutture civili e militari siriane, ha comunicato il ministero della Difesa russo.
  • Il Presidente siriano Bashar Assad ha affermato che l’attacco degli Stati Uniti, del Regno Unito e della Francia contro la Siria ha unito ancora di più il popolo siriano nella lotta contro il terrorismo.
  • Assad ha parlato telefonicamente con il Presidente iraniano Hassan Rouhani per discutere l'attacco.  (Assad) — ha riferito una nota — ha sottolineato che questa aggressione non cambierà la Siria, ma unirà solo il popolo siriano nella lotta e nella vittoria decisiva sui terroristi in ogni parte della terra siriana.
© REUTERS / ECPAD/French Military
I Rafale fighter jets francesi. La Francia non ha avvertito il presidente russo Vladimir Putin dell'attacco contro la Siria.

Il Ministero della Difesa ha riferito che il 14 aprile dalle 3.42 alle 5.10 gli aerei americani, in collaborazione con le forze aeree di Gran Bretagna e Francia, hanno bombardato le strutture militari e le infrastrutture civili della Siria.

Più di 100 missili da crociera e missili aria-terra sono stati sparati, la gran parte dei quali abbattuti dalla contraerea siriana, ha detto il ministero della Difesa russo.

Correlati:

Lavrov: secondo scienziati svizzeri, per avvelenamento Skripal, utilizzata la sostanza BZ
L'attacco occidentale contro la Siria
Iran stigmatizza l'attacco occidentale contro la Siria
Critiche nel Senato americano per raid in Siria: “illegittimo e contro Costituzione”
Assad: Attacco unirà i siriani nella lotta contro il terrorismo
Tags:
foto, Regno Unito, Siria, Francia, USA, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto

  • Una ragazza si immerge nell'acqua gelata, Tatarstan.
    Ultimo aggiornamento: 18:39 19.01.2019
    18:39 19.01.2019

    Bagno nel ghiaccio: la Russia celebra il Battesimo ortodosso

    I cristiani ortodossi festeggiano il Santo Battesimo il 19 gennaio. Come Gesù Cristo nel fiume Giordano, i fedeli (ed anche curiosi) si immergono tre volte nell'acqua ghiacciata e poi escono facendo il segno della croce.

    14
  • La visita di Putin in Serbia
    Ultimo aggiornamento: 09:16 18.01.2019
    09:16 18.01.2019

    La visita di Putin a Belgrado

    Bagno di folla per il presidente russo Vladimir Putin a Belgrado, all'insegna della storica amicizia reciproca tra il popolo serbo e quello russo.

    15
  • I 20 paesi più sicuri del mondo
    Ultimo aggiornamento: 09:40 17.01.2019
    09:40 17.01.2019

    Finita la pacchia! I 20 paesi più sicuri del mondo

    La classifica, stilata dal portale analitico Numbeo, prende in considerazione 118 paesi del mondo, ordinati per "indice di criminalità" ed "indice di sicurezza".

    20
  • Le prove della parata per i 75 anni dalla liberazione di Leningrado
    Ultimo aggiornamento: 08:31 16.01.2019
    08:31 16.01.2019

    Le prove della parata per i 75 anni dalla liberazione di Leningrado

    Ultimi preparativi per la grande parata in onore del 75° anniversario della liberazione di Leningrado, in programma domenica 27 gennaio.

    8