Widgets Magazine
22:32 21 Agosto 2019
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
  • Scene da apocalissi nucleare sulle alpi della Corea
© REUTERS / Kim Hong-Ji
Da più di dieci anni questa seggiovia a due posti è sospesa in aria, su quello che resta delle piste dell' Alps Ski Resort.

Sembra Pripyat, la città del disastro di Chernobyl, ma è quel che resta di Goseong, dove il tempo si è fermato al 26 marzo 2006, quando per l'ultima volta gli sciatori hanno calcato le piste dell' Alps ski resort.

A due ore di auto da Pyeongchang, che tra due settimane ospiterà i Giochi Olimpici Invernali, c'è una stazione sciistica abbandonata al suo destino.

Si tratta dell' Alps Ski Resort, costruito negli anni '80 come primo comprensorio invernale del paese e fallito al termine della stagione sciistica 2006.

Nonostante i tentativi di riapertura, da ormai dodici anni tutte le strutture della stazione sciistica sono rimaste così come vennero lasciate: la piscina di un hotel, le seggiovie, i punti di noleggio attrezzatura, dove sci e scarponi sembrano attendere nuovi clienti che non arriveranno mai.

Tags:
Olimpiadi di Pyeongchang 2018, Corea del Sud, Corea del Nord
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto