08:31 21 Agosto 2017
Roma+ 22°C
Mosca+ 16°C
    Come districarsi nella ragnatela delle notizie?

    La potenza dei Mass Media Occidentali

    © Foto: Pixabay
    Foto
    URL abbreviato
    Arnoldo Folino
    116510

    La vera bomba atomica dell'umanità, la più grande arma di distruzione di massa, sono i media occidentali!

    Vi ricordate uno dei miei primissimi articoli? I mass media sono la più grande arma di distruzione di massa. Bombardano quotidianamente il cervello umano. E sono pronti a far passare una realtà in una falsità, o viceversa.

    D'altra parte i primi a capirlo furono Mussolini ed Hitler. Gli altri, in seguito, si sono adeguati.

    Proprio Goebbels, ministro della propaganda del Terzo Reich ebbe a dire: “Una bugia ripetuta tante volte, diviene realtà!”.

    I nazisti furono i primi ad intuire la potenza di fuoco dei mass media.

    Ma chi più si è avvicinato alla perfezione, sono i mass media occidentali dal secondo dopo guerra in poi.

    È vero infatti che nazisti, fascisti e sovietici hanno fatto della propaganda una delle loro armi “più affilate”, ma è anche vero che la sublimazione del mezzo di informazione di massa si è avuta con le cosiddette “democrazie” occidentali.

    Vediamo perché.

    La vera “rivoluzione”, se così si può dire, risiede nel fatto che i media occidentali preferiscono usare l'arma della persuasione, accompagnata da bombardamenti continui sotto il profilo dell'intensità, piuttosto che la coercizione.

    Altra arma, è quella che definirei “giusta protesta”, cioè quella che spesso fa parte dell'informazione occidentale, che sembra essere destinata contro il sistema, ma che invece lo esalta, in quanto rappresenta quella protesta di giusto grado che serve per saziare il nostro senso di giustizia senza farci ribellare.

    La giusta commistione tra persuasione, alta intensità di bombardamento mediatico, e, infine, ma non da sottovalutare, “giusta protesta”, determina una “gioiosa macchina da guerra” in grado di influenzare la stragrande maggioranza delle persone e di far impallidire persino il sopracitato Goebbels!

    Vediamo degli esempi al giorno d'oggi.

    Recentemente, il neo-presidente francese Macron, si è lamentato del comportamento a lui riservato dai media stranieri.

    La vicenda ha del ridicolo. Non dovrebbe essere proprio la Francia, terra di “democrazia” e di spirito illuminista a difendere, proprio come insegnava una sua illustrissima mente come Voltaire, a difendere la possibilità di dire anche cose contrarie al proprio modo di pensare?

    Evidentemente lo “spirito illuminista” vale solo quando si tratta di sostenere economicamente e non, sotto banco o sotto traccia, mass media occidentali, con scopi puramente propagandistici, in terre straniere, mentre i principi di libertà d'informazione non valgono quando si tratta di media stranieri nella propria terra.

    I paesi occidentali infatti hanno sempre tentato, dal 1946 ad oggi, di influenzare l'opinione pubblica dei Paesi dell'ex Patto di Varsavia in maniera molto pesante e senza soluzione di continuità, molto più di quanto non abbiano cercato di fare i Paesi dell'Est nei confronti di quelli occidentali.

    Si è troppo bravi quando si guarda la “bisaccia altrui” e non la propria, citando la famosa favola di Esopo.

    La realtà è che il mondo occidentale ha un sistema d'informazione assolutamente fazioso, assolutamente influenzante l'opinione pubblica e assolutamente nelle mani di quei poteri forti, i quali sottomettono i loro popoli facendo credere loro di essere in una libertà che non è mai ancora esistita in 5000 anni di civiltà.

    Le “democrazie” occidentali non sono tali, ed il loro sistema d'informazione è ancora meno “democratico” e “libertario”.

    Una riprova di ciò risiede nel recente “caso” Russiagate.

    Come è evidente, se esiste un Paese che ha sempre influenzato le elezioni di tutti gli altri Stati del mondo, quelli sono proprio gli Stati Uniti.

    E lo hanno sempre fatto anche con la Russia.

    Russia, che assolutamente non ha tentato di influenzare le elezioni presidenziali statunitensi, così come nessuno Stato ha mai influenzato le elezioni americane.

    È invece sempre stato vero il contrario.

    E la riprova che la Russia non ha influenzato le elezioni americane, risiede nel fatto che le posizioni USA in politica estera si siano esacerbate ancora di più. E non solo nei confronti della Siria e dell'Iran e non solo per il riavvicinamento ad Israele: gli Stati Uniti hanno intrapreso un percorso di riarmamento, sta per rinascere una nuova Guerra Fredda… sperando che non diventi “Calda”!

    I mass media occidentali, con le loro bugie sul Russiagate, non stanno facendo altro che giustificare la nuova “corsa alle armi”, non stanno facendo altro che giustificare una nuova fase di riarmo.

    Il “sapiente mix” sopracitato utilizzato dai media occidentali, è la vera bomba atomica dell'umanità, capace di conquistare popoli, persone, menti, anime… senza commettere neanche un omicidio!

    I mass media occidentali sono in grado di comandare a distanza intere nazioni, facendo fare loro ciò che ritengono più opportuno per i loro interessi.

    Ed il tutto accade spesso (ma neanche troppo spesso, vedi tutte le cosiddette “missioni di pace” che si sono succedute dal secondo dopo guerra ad oggi!) senza neanche sganciare una bomba!

    Goebbels imparerebbe tante cose nuove e ne sarebbe molto ammirato!

     

    Tags:
    Crimea, Francia, Italia
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik