12:05 20 Maggio 2018
Roma+ 24°C
Mosca+ 10°C
    Foto

    "La vittoria sarà nostra" - 22 giugno 1941, i primi giorni della guerra

    URL abbreviato
    3181
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    • I primi giorni della Grande Guerra Patriottica
    © Sputnik . Yevgeny Khaldei
    22 giugno 1941, i moscoviti ascoltano l'annuncio dell'entrata in guerra dell'aggressione militare da parte della Germania nazista e del conseguente ingresso in guerra dell'Unione Sovietica.

    Erano le 4 del mattino del 22 giugno di 77 anni fa, quando la Germania nazista iniziò la sua offensiva contro l'Unione Sovietica.

    "Attenzione è Mosca che parla: Trasmettiamo un importante messaggio del governo. Cittadini e Cittadine dell'Unione Sovietica, oggi alle 4 di mattina, senza nessuna dichiarazione di guerra, le forze armate tedesche hanno attaccato i confini dell'Unione Sovietica. E' iniziata la Grande Guerra Patriottica del popolo sovietico contro gli aggressori nazifascisti tedeschi. La nostra causa è giusta, il nemico sarà distrutto, la vittoria sarà nostra."

    Con queste parole iniziò il messaggio trasmesso via radio e altoparlanti in tutte le città dell'Unione Sovietica, che segnava l'inizio della Grande Guerra Patriottica.

    Cinque anni dopo e con un enorme tributo di vite, il nemico venne sconfitto.

    In questa galleria fotografica vi mostriamo la reazione del paese all'annuncio dell'entrata in guerra: i volti di soldati e civili, le città colpite dai primi bombardamenti, i campi dove si approntavano le linee difensive.

    Tags:
    Seconda Guerra Mondiale, Unione Sovietica, Mosca
    RegolamentoDiscussione
    Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

    Altre foto

    • Le ragazze indossano i bikini colorati come le bandiere di alcuni paesi partecipanti ai Mondiali, Brasile.
      Ultimo aggiornamento: 12:04 20.05.2018
      12:04 20.05.2018

      Le foto della settimana

      Le foto della settimana (dal 12 al 18 maggio).

      19
    • Pionieri si nasce
      Ultimo aggiornamento: 10:00 18.05.2018
      10:00 18.05.2018

      Pionieri si nasce

      Pionieri si nasce e lo si rimane tutta la vita, anche se l'Unione Sovietica non esiste più.

      12
    • I migliori caccia del mondo
      Ultimo aggiornamento: 12:12 16.05.2018
      12:12 16.05.2018

      Il migliore caccia del mondo

      Sono i Sukhoi SU-27, insieme ai loro "figli" SU-30, SU-33, SU-35. E a dirlo sono gli americani, non i russi.

      8
    • I primi viaggi sul ponte della Crimea
      Ultimo aggiornamento: 10:41 16.05.2018
      10:41 16.05.2018

      I primi viaggi sul ponte della Crimea

      Dopo Vladimir Putin al volante di un mezzo Kamaz, da oggi il ponte della Crimea è aperto alla circolazione di auto e moto.

      12