Widgets Magazine
14:12 16 Luglio 2019
  • Leopardo delle nevi
  • Foca grigia
  • La megattera
  • il cuon, cane rosso
  • La tigre siberiana
  • Il miniottero comune
  • Una renna con il suo cucciolo
  • Il gatto delle steppe
  • Leone marino dell'Alaska
  • Bisonte
  • cucciolo di Leopardo
  • Volpe artica
  • Ovis di montagna
  • Una coppia di orsi bianchi
  • Pony della Mongolia
© East News / Gerard LACZ
Leopardo delle nevi

Gli animali che potremmo perdere

Nel 2013,   in conferenza a Bangkok i paesi membri della Convenzione delle Nazioni Unite sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, hanno deciso di celebrare il 3 marzo la Giornata Internazionale della fauna selvatica. Ecco gli animali che potremmo perdere.

Correlati:

Kung fu: master class dei monaci Shaolin
Tags:
Bangkok
RegolamentoDiscussione
Commenta via FacebookCommenta via Sputnik

Altre foto

  • Le Maldive in Siberia
    Ultimo aggiornamento: 14:52 15.07.2019
    14:52 15.07.2019

    Un selfie alle Maldive val bene qualche radiazione

    Il lago artificiale vicino alla centrale elettrica di Novosibirsk in Russia attrae centinaia di turisti desiderosi di scattarsi un "selfie" sullo sfondo delle acque turchesi, che sembrano quelle delle Maldive.

    10
  • Ultimo aggiornamento: 22:45 13.07.2019
    22:45 13.07.2019

    Le foto della settimana

    Le foto della settimana (dal 6 al 12 luglio).

    13
  • Kim Il Sung in visita ad una cooperativa agricola nel 1962
    Ultimo aggiornamento: 16:06 12.07.2019
    16:06 12.07.2019

    Dagli archivi nordcoreani, Nessuno è eterno tranne lui

    "Sole della Nazione" o "Padre del Paese", così è passato alla storia il primo leader nordcoreano Kim Il Sung, morto venticinque anni fa.

    15
  • Il nuovo sarcofago che copre il reattore 4 della centrale nucleare di Chernobyl
    Ultimo aggiornamento: 16:35 11.07.2019
    16:35 11.07.2019

    E' anche un pò italiano il nuovo sarcofago di Chernobyl

    Dopo 10 anni di lavori è stato consegnato il nuovo "sarcofago", tecnicamente chiamato New Safe Confinement, che per 100 anni garantirà la sicurezza di quello che resta del reattore 4 della centrale nucleare di Chernobyl.

    9