15:34 06 Maggio 2021
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il vaccino Pfizer/BioNTech sarebbe efficace contro la variante indiana del coronavirus, recentemente balzata agli onori della cronaca dopo l'esplosione della pandemia in India.

Il fondatore e direttore del laboratorio della BioNTech, che lavora al vaccino contro il coronavirus, Ugur Sahin, ha affermato che “sebbene i test siano ancora in corso, la variante indiana presenta delle mutazioni che abbiamo già studiato e contro le quali il nostro vaccino funziona, il che ci rende fiduciosi”, lo ha detto tenendo una conferenza stampa online come riporta RaiNews.

Resta, però, il problema della durata dell’efficacia del vaccino BioNTEch/Pfizer.

“Secondo le mie stime dopo 9 mesi dalla seconda somministrazione, al massimo dopo 12 mesi”, si verifica un calo degli anticorpi ha ammesso il ricercatore. Per tale motivo si renderà “necessaria una terza vaccinazione”.

Ugur Sahin tra 500 più ricchi al mondo

L’aver prodotto tra le primissime aziende e centri di ricerca al mondo, un vaccino contro il coronavirus, ha permesso alle azioni della BioNTech di guadagnare il +278,7% ad un anno (28 aprile 2020–28 aprile 2021), portando il prezzo di una singola azione a 173,56 USD di valore: un anno fa una azione della società farmaceutica valeva intorno ai 49 USD.

Un tale esponenziale aumento di valore ha portato Ugur Sahin, fondatore dell’azienda tedesca con sede a Mainz insieme alla moglie, ad entrare nella lista delle 500 persone più ricche al mondo, mentre in Germania risulta tra i primi 100 ricchi.

Al Nasdaq la capitalizzazione di mercato di BioNTech (BNTX) è di 41,7 miliardi di dollari.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook