21:14 07 Maggio 2021
Economia
URL abbreviato
1 0 0
Seguici su

In corso la ristrutturazione del Superbonus al 110%, il ministro Cingolani vuol rendere i vincoli più umani. Inoltre ne potranno beneficiare presto anche gli alberghi.

Mentre si attende una formale estensione del Superbonus anche al 2023, si estendono i beneficiari della misura che prevede la copertura del 110% delle ristrutturazioni edilizie ai fini dell’efficientamento energetico o della sicurezza antisismica.

Il Superbonus al 110% sarà infatti aperto anche alle strutture alberghiere, con l’obiettivo di rendere le strutture ricettive luoghi salubri che impattano meno sull’ambiente.

Il promotore di tale iniziativa è il ministero della Transizione ecologia presieduto dal ministro Roberto Cingolani.

All’incentivo potranno partecipare anche quei condomini dove sono presenti richieste di sanatoria di abusi edilizi. L’obiettivo è sbloccare i lavori dell’intero condominio. Tuttavia sarà un bell’azzardo per i condomini, perché sarà associata una clausola di salvaguardia: qualora dovesse mancare il nulla osta finale al condono edilizio, si perderanno gli incentivi economici previsti dal Superbonus 110%.

Le semplificazioni sono attese in un decreto legge entro la prima settimana di maggio, scrive l’agenzia di stampa Ansa, e si accompagnerà ad altre semplificazioni.

Intanto il presidente del Consiglio Mario Draghi ha garantito 18 miliardi di euro alla misura in essere attiva fino al 2022 con particolari condizionalità che, però, potrebbero anche venir meno.

Superbonus e regole umane

Al momento non si può prolungare il Superbonus al 2023, ma è molto probabile che la proroga di un ulteriore anno verrà inserita nella manovra economica 2022 a fine anno.

L’Ansa afferma che nella bozza messa a punto dal ministero della Transizione risulterebbe presente l’estensione del Superbonus a tutto il 2023.

Il ministro Cingolani al momento lavora alle semplificazioni per fornire “regole umane” ai cittadini che ne vorranno chiedere l’accesso.

Anche Mario Draghi ha parlato di “importanti semplificazioni per agevolare la sua effettiva fruizione”.

Tags:
Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook