21:59 15 Maggio 2021
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Secondo il nuovo report trimestrale di MISE, InfoCamere e Unioncamere pubblicato oggi, il numero di startup innovative in Italia ha superato le 12mila ed è in continua crescita.

Il nuovo rapporto sul monitoraggio trimestrale dedicato ai trend demografici e alle performance economiche delle startup innovative, pubblicato oggi dal Ministero dello Sviluppo Economico, mostra una crescita stabile del numero di startup il cui totale al 1 aprile 2021 è di 12.561.

Le startup iscritte rappresentano il 3,4% di tutte le società di capitali di recente costituzione.

Forza lavoro rappresentata dalle startup

Secondo il rapporto, i soci di capitale dell'azienda sono aumentati rispetto al trimestre precedente (+6,9%) con oltre quota 60mila.

Le imprese fondate da under-35 rappresenta il 17,4% mentre non sono molto presenti le imprese femminili che contano il 12,9% contro il 21,2% registrato complessivamente.

Le startup innovative sono soprattutto micro-imprese, vantando un valore della produzione medio di poco superiore a 182,6 mila euro.

Distribuzione delle startup sul territorio

Sul territorio nazionale, sono distribuite con una concentrazione più alta al Nord (Lombardia, Veneto e Trentino-Alto Adige), ma con una presenza anche al Centro (Lazio) e Sud (Campania).

  • Lombardia: oltre un quarto delle startup italiane (26,9%), con la sola provincia di Milano che ne ospita 2.363,
  • Veneto: 1.034 (8,2%),
  • Lazio: 1.443 (11,5%), con 1.286 presenti solo a Roma,
  • Campania: 1.115 (8,9%).

La regione con la maggiore densità di imprese innovative è il Trentino-Alto Adige, dove circa il 5,7% di tutte le società costituite negli ultimi 5 anni è una startup.

A dicembre del 2020 Enel è stata nominata tra le 10 aziende più attive in termini di Open Innovation nell'ambito della classifica Corporate Startup Stars Awards 2020 gestita dalla Camera di Commercio Internazionale e Mind the Bridge.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook