20:44 18 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
111
Seguici su

A fine marzo la Commissione europea ha dato il via libera a 24.7 milioni di euro stanziati dal Governo italiano alla compagnia aerea Alitalia come ristoro per i danni subito dalle restrizioni.

Ricevuti gli attesi ristori, Alitalia procederà con il pagamento degli stipendi di marzo. Il prossimo 8 aprile verrà liquidato il restante 50% delle buste non ancora percepite dai dipendenti. Lo hanno fatto sapere i commissari in una comunicazione interna al personale della compagnia. 

"A seguito dell'accredito dei ristori ritenuti adeguati dalla Commissione europea siamo in grado di procedere al pagamento del rimanente 50% degli stipendi di marzo, che riceverete con valuta 8 aprile", scrivono Leogrande, Santosuosso e Fava.

Ammonta a 24,7 milioni di euro la somma stanziata dal governo per compensare Alitalia delle perdite subite da 1 novembre al 31 dicembre a causa delle restrizioni per il Covid-19. Il via libera ai ristori è arrivato a fine marzo dall'esecutivo Ue. 

Le proteste dei lavoratori

Proseguono intanto le proteste dei lavorato Alitalia preoccupati per l'ondata di licenziamenti provocata dalla costituzione della Newco possa causare la perdita di occupazione. Il ridimensionamento della flotta a 45 velivoli disposto dal nuovo piano industriale mette a rischio fino a 7.500 posti di lavoro. 

Il ridimensionamento della compagnia è fortemente caldeggiato a Bruxelles da Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva e responsabile della politica di concorrenza, che mette l'accento sulla discontinuità della Newco. 

I sindacati hanno chiesto a Mario Draghi un "intervento autorevole" per fermare i licenziamenti collettivi e la "fine del trasporto aereo italiano". 

Tags:
Alitalia, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook