05:31 16 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 100
Seguici su

I Paesi dell'Asia-Pacifico sono estremamente pronti a passare ad accordi reciproci sulle transazioni senza i dollari americani, anche le nazioni africane e latinoamericane mostrano interesse a discutere la questione, ha affermato il viceministro degli Esteri russo Alexander Pankin in un'intervista a Sputnik.

"La Russia sta sviluppando una cooperazione rafforzata sulla questione con i suoi partner della regione Asia-Pacifico, dove la disponibilità a passare a accordi reciproci in valute nazionali o altre valute al di là del dollaro è piuttosto alta. Molti Paesi dell'America Latina e dell'Africa stanno dimostrando un crescente interesse nel discutere la possibilità di aumentare la quota di valute nazionali negli accordi reciproci con la Russia", ha detto Pankin.

Secondo il diplomatico, la promozione di sforzi rilevanti all'interno dell'Unione Economica Eurasiatica e della Comunità di Stati Indipendenti sarebbe efficace, in quanto è già stato raggiunto un certo livello di integrazione e vi è una certa esperienza nella realizzazione di transazioni nelle valute nazionali. Inoltre la Russia è impegnata nel dialogo con i Paesi del Brics, ha aggiunto Pankin.

La Russia continua i suoi sforzi per sincronizzare i sistemi di pagamento nazionali con i Paesi stranieri, come Cina e Giappone, ha proseguito il viceministro degli Esteri.

Il governo russo ha ripetutamente sottolineato che la politica di sanzioni di Washington compromette la fiducia nel dollaro, riduce gli investimenti delle riserve nazionali nel debito pubblico statunitense e contribuisce ad aumentare il volume del commercio estero in rubli ed altre valute. Allo stesso tempo, le autorità russe assicurano che la politica di de-dollarizzazione non prevede un divieto alla circolazione del dollaro, ma implica solo la creazione di condizioni economicamente vantaggiose per l'uso di altre valute.

La Russia deve promuovere sistemi di pagamento interbancari alternativi allo Swift

È importante che la Russia promuova sistemi di pagamento interbancari che fungano da alternative allo Swift e siano indipendenti dagli Stati Uniti, ha affermato Alexander Pankin.

"La promozione di sistemi interbancari per effettuare pagamenti e il trasferimento di informazioni con l'uso di moderne tecnologie e decisioni finanziarie, che servirebbero come alternativa allo Swift e risulterebbero indipendenti dagli Stati Uniti, è un'altra importante area di interesse", ha detto Pankin.

Secondo il diplomatico, il sistema di messaggistica finanziaria della Banca centrale russa e la piattaforma di messaggistica finanziaria della Borsa di Mosca Transit stanno guadagnando slancio e Mosca sta valutando le opzioni per sincronizzare queste elaborazioni con sistemi stranieri simili, come l'iniziativa della Ue sull'Area unica dei pagamenti in euro, l'iraniano SEPAM ed i cinesi CUP e CIPS.

Tags:
Il Ministero degli Esteri della Russia, Russia, Politica Internazionale, Geopolitica, Asia-Pacifico, Commercio, dollaro, Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook