17:00 10 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Stando alle tempistiche presentate dalle due aziende, la fusione tra Astaldi e Webuild dovrebbe completarsi entro il luglio 2021.

Nelle scorse ore Webuild e Astaldi hanno concordato i passaggi necessari per l'integrazione in Webuild delle attività in continuità di Astaldi (ex Salini Impregilo).

I rispettivi consigli di amministrazione, nell'ambito dell'integrazione di Astaldi in Webuild, hanno pattuito che per l'operazione ai soci di Astaldi saranno at.tribuite 203 azioni ordinarie Webuild ogni 1000 Astaldi possedute.

In un comunicato stampa, le due società hanno reso noto che i termini esatti e le condizioni per l'integrazione saranno sottoposti all'approvazione dei Consigli di Webuild e Astaldi convocati per il prossimo 19 marzo.

​Il 29 aprile, per quanto riguarda Astaldi, e il 30 aprile del 2021 per quanto concerne invece Webuild sono le date stabilite per la convocazione delle assemblee straordinarie per l'approvazione definitiva del progetto di scissione, da ratificarsi entro luglio 2021.

L'integrazione di Astaldi e l'andamento in Borsa

Nell'ultimo periodo il titolo Astaldi ha ceduto in Borsa circa il 15%, di fatto allineando il proprio prezzo al concambio con quello di Webuild, che ad oggi risulta essere già azionista di controllo di Astaldi con il 65% delle quote.

In corrispondenza con la data di efficacia della scissione delle attività di Astaldi, gli azionisti riceveranno azioni ordinarie Webuild di nuova emissione, mentre le ordinarie Astaldi saranno annullate.

In presenza di eventuali creditori chirografari di Astaldi in seguito alla data di efficacia della scissione, a questi dovrà essere corrisposto un congruo numero di azioni ordinarie Webuild.

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook