00:10 12 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Negli ultimi 12 mesi, il valore del bitcoin è aumentato del 900%, attirando giganti della tecnologia come Tesla che hanno scelto di investire le proprie risorse nella criptovaluta. Ecco perché il possibile crollo del suo valore, uno scenario che non può essere escluso, rischia di incidere sul prezzo delle azioni, avverte l'investitore Mark Mobius.

I prezzi dei bitcoin sono tornati al loro massimo storico il 12 marzo dopo aver combattuto per settimane per mantenere lo slancio registrato ad inizio 2021. La più grande criptovaluta del mondo ha aggiunto oltre il 10% al suo valore negli ultimi giorni.

Bitcoin è tornato a crescere quando il governo degli Stati Uniti ha approvato un imponente pacchetto di stimoli economici da 1,9 trilioni di USD.

"Una delle cose che temo è un calo del prezzo del bitcoin. Penso che il rapporto tra il suo valore e il mercato tecnologico sia molto stretto", ha affermato Mobius, co-fondatore di Mobius Capital Partners, aggiungendo che gli investitori dovrebbero “guardare quell'indicatore”.

Anche i titoli tecnologici, che sono diminuiti nelle ultime settimane, sono aumentati negli ultimi sette giorni, muovendosi parallelamente al prezzo del bitcoin. Nel caso in cui il valore della criptovaluta crolli, i prezzi delle azioni di varie società tecnologiche potrebbero essere seriamente influenzate, secondo l’analisi.

Il recente rally della criptovaluta è dovuto a una combinazione di fattori, tra cui la sua adozione da parte dei giganti di Wall Street, l'interesse istituzionale e gli investitori al dettaglio che si sono affollati nel mercato delle criptovalute.

All'inizio di febbraio, il produttore di auto elettriche Tesla ha investito 1,5 miliardi di USD in questo asset. Da allora ci sono susseguite numerose speculazioni sulla possibilità che altre società tecnologiche seguissero l'esempio del produttore di auto elettriche.

"Spero che [bitcoin] rimanga bullish, non prevedo né spero che cadrà. Spero invece che continui a salire, perché allora gli asset tecnologici potranno riaffiorare", ha detto Mobius in una conversazione con l'agenzia Bloomberg.

Gli investitori di Bitcoin e gli analisti di criptovaluta sono fiduciosi che il recente trend rialzista non sia ancora finito.

"Ci sono buone probabilità che la criptovaluta di riferimento raggiunga un territorio superiore ai 60.000 UDS", ha previsto Alex Kuptsikevich, analista finanziario senior presso la società FxPro.
Tags:
Economia, bitcoin
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook