09:00 14 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
270
Seguici su

I prodotti dell'agroalimentare italiano tirano un sospiro di sollievo. Possono ora viaggiare verso gli USA senza l'imposizione dei dazi sull'importazione.

A seguito di un accordo telefonico raggiunto tra la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente degli USA Joe Biden, dalla mezzanotte di giovedì 11 marzo, i dazi sulle importazioni sulle due sponde dell’Atlantico sono stati sospesi per almeno i prossimi 4 mesi.

Una tregua concordata per aiutare le rispettive economie e per creare un clima di più favorevole collaborazione internazionale. I dazi riguardano il decennale contenzioso Airbus-Boeing aperto presso il WTO.

In Italia la soddisfazione giunge da tutto il mondo del Made in Italy e in particolare dall’agroalimentare, il più colpito dalle tariffe doganali.

Tra i più raggianti il Consorzio Grana Padano Dop, che ha visto il suo prodotto colpiti dai dazi USA. Il Consorzio ha definito un “sortilegio” quello che si è sciolto e che ha colpito migliaia di imprese causando dal 2019 milioni di euro “A causa dei dazi voluti da Trump”, scrive Stefano Berni, direttore generale del Consorzio di tutela del Grana Padano.

Anche il Parmigiano Reggiano, l’Asiago, il Provolone, il Gorgonzola ed i vini, si liberano dal sortilegio e potranno tornare ad essere acquistati dagli statunitensi senza aggravio di costi.

Certo in questo periodo sulle due sponde dell’Atlantico “il dazio” lo ha imposto la pandemia con milioni di posti di lavoro perduti che riducono i consumi, ma l’armistizio sui dazi tra USA ed Europa serve proprio a questo, a ridurre il peso sulle imprese delle due aree geografiche.

Ricordiamo che anche mortadella, crostacei, molluschi, agrumi, succhi, cordiali e liquori tra cui amari e limoncello sono stati colpiti dall’aggravio di tariffe doganali.

Per Coldiretti tutto ciò è costato mezzo miliardo di mancate esportazioni all’agroalimentare italiano.

Cosa accadrà dopo i 4 mesi?

Incassati i 4 mesi di sospensione, ora la diplomazia lavora per rendere definitiva la sospensione dei dazi sulle due sponde dell'Atlantico. 

L'europarlamentare Paolo De Castro, vicepresidente della Comagri, spiega che ora si lavora appunto in quella direzione.

Tags:
dazi
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook