19:58 14 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 50
Seguici su

L'azienda italiana produttrice di bruciatori industriali e domestici di gas ha avviato i lavori per costruire il suo primo impianto all'estero nella regione di Mosca, riporta il ministero regionale per gli Investimenti, l'Industria e la Scienza.

L'impianto produttivo e il deposito sorgeranno nel parco industriale Technopark M4.

"Si prevede di completare la costruzione dell'impianto in meno di un anno, entro novembre 2021. Il volume degli investimenti nel progetto ammonterà a oltre 200 milioni di rubli (oltre 2 milioni di euro). Ci aspettiamo che circa 70 progetti con capitale straniero saranno implementati nella regione di Mosca quest'anno. L'ammontare complessivo raggiungerà circa 50 miliardi di rubli (570 milioni di euro circa)", ha dichiarato la ministra per gli investimenti, l'Industria e la Scienza della regione di Mosca Ekaterina Zinovieva.

Si prevede che dopo l'avvio dell'impianto russo di C.I.B. Unigas, il volume di produzione ammonterà a 3000 bruciatori all'anno. L'azienda sta attualmente negoziando l'esportazione di prodotti in Kazakistan, Bielorussia, Armenia e Georgia.

C.I.B. Unigas e mercato russo

La C.I.B. Unigas è già presente nel mercato russo mediante la sua controllata Cib Unigas SRL. In Russia è presente con uffici di rappresentanza nelle regioni strategiche con 50 collaboratori.

Presente in Russia e nei Paesi ex-Urss fin dagli anni '90, l'azienda italiana ha organizzato parallelamente ad una struttura commerciale un servizio di assistenza formato da una squadra di tecnici e ingegneri con grande esperienza sul campo. I tecnici di C.I.B. Unigas garantiscono assistenza tecnica su un parco di 80mila bruciatori industriali.

Tags:
Italia, Russia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook