00:18 12 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 30
Seguici su

L'azienda rafforza la propria presenza in Libia, Paese in cui ha sede da lungo tempo, con un contratto di servizi di consulenza dalla National Oil Corporation (NOC) libica per lo sviluppo del Benghazi Oil Technical Center (BOTC).

Saipem ha ottenuto un contratto di servizi di consulenza per lo sviluppo del Benghazi Oil Technical Center che sarà istituito nella zona franca di Mreisa, a 25 chilometri da Bengasi e progettato con le migliori strutture e tecnologie per servire il mercato libico del petrolio e del gas e altre industrie strategiche. Ne dà notizia l'azienda tramite un comunicato stampa.

"Per ottenere un significativo risparmio sui costi, perdite di produzione contenute e risparmio di tempo nell’esecuzione di lavori di manutenzione a livello locale attraverso le società di investimento, la National Oil Corporation (NOC) ha optato per la creazione di un centro tecnico specializzato nella città di Bengasi, dotato di attrezzature e infrastrutture di alto livello; il centro sarà suddiviso in aree idonee per investimenti da parte di società internazionali o produttori specializzati. Con la firma del contratto di servizi di consulenza con la società italiana Saipem, avremo avviato i lavori di implementazione del progetto, attraverso il quale ci aspettiamo di estendere la collaborazione con Saipem per la realizzazione di altri progetti" ha commentato il Presidente del Consiglio di Amministrazione di NOC Mustafa Sanalla.

Saipem fornirà inizialmente lo studio di fattibilità, FEED e servizi per le gare per la durata di 15 mesi. Nelle fasi successive, Saipem si occuperà dei servizi di project management e dei servizi di ingegneria per NOC per i restanti 40 mesi del contratto.

"Il Nord Africa rimane un’area strategica dalle enormi potenzialità di sviluppo sia nel settore industriale che in quello energetico. Questo progetto consolida il nostro rapporto con NOC e ci offre l'opportunità di dare supporto al nostro cliente nella creazione di un importante centro per il migliore utilizzo delle risorse nazionali" ha affermato il CEO di Saipem Stefano Cao durante la cerimonia di firma del contratto.

Nella giornata di oggi il presidente della National Oil Corporation libica ha comunicato l'intenzione di incrementare la produzione del petrolio a 1,4 milioni di barili al giorno entro la fine di quest'anno.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook