19:07 11 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
121
Seguici su

In un'intervista rilasciata a Il Messaggero, il presidente di Confindustria Carlo Bonomi lancia un appello al governo Draghi per la ripresa del mondo lavorativo italiano.

Nella situazione precaria in cui si trova il mondo del lavoro italiano, fortemente colpito dall'emergenza sanitaria e che va avanti solo con le misure derogate dallo Stato, il Presidente di Confindustria ha lanciato un appello al governo Draghi in un'intervista rilasciata a Il Messaggero per riprendere in mano il mondo del lavoro e rilanciarlo.

"Basta perdere altro tempo sul lavoro. Basta con le proroghe, i rinvii, i tentennamenti, perché con 5,6 milioni di persone in povertà assoluta, un milione in più in un anno, quella dell'occupazione più che una emergenza è una vera tragedia a cui bisogna far fronte subito" ha dichiarato Bonomi.

In vista del Decreto Sostegni, che avrà come argomento principale le varie misure di sostegno ai lavoratori e le eventuali proroghe, il capo di Confindustria afferma la necessità di cambiare la strategia sul tema.

"E' il momento di affrontare i veri problemi del Paese. Per questo, in vista del varo del decreto che si occuperà di ristori e licenziamenti, chiediamo un cambio di metodo urgente sul tema del lavoro" ha affermato Bonomi dichiarando la necessità di convocare per un dialogo anche le parti sociali, le imprese e i sindacati insieme.

Tra le opzioni proposte dal Presidente di Confindustria quelle di adottare un ammortizzatore universale e politiche attive del lavoro basate su formazione e occupabilità.

Negli scorsi giorni sono usciti i primi dettagli sul provvedimento del Decreto Sostegni che prevede un miliardo di euro al Reddito di cittadinanza, una proroga per il Reddito di emergenza e ristori in base ai danni economici realmente subiti, prendendo in esame un'intera annualità di fatturato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook