09:47 17 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

La Camera di Commercio Italiana a Singapore (ICCS) ha siglato un accordo con la Banca Popolare di Sondrio per l’apertura del suo primo desk italiano a Milano con l'obiettivo di creare un hub di interscambio focalizzato sulle imprese del territorio.

Nel periodo antecedente la pandemia il valore delle esportazioni dell'Italia verso Singapore era di circa 2 miliardi di euro, il 35% dei quali proveniente dall'area della Lombardia e del Nord Italia.

La Camera di Commercio Italiana a Singapore (ICCS) ha siglato un accordo con la Banca Popolare di Sondrio per l’apertura del suo primo desk a Milano, come fa sapere da un comunicato stampa.

Grazie all'accordo siglato, la ICCS può contare a partire da marzo 2021 su un’antenna stabile a Milano.

Il desk, localizzato presso la Sede di Milano della Banca Popolare di Sondrio, sarà aperto ad aziende, startup e imprenditori interessati a valutare l’espansione produttiva in quest’area geografica.

"Per chi arriva dal continente asiatico Milano rappresenta una delle due principali porte di accesso all’Italia; nella Capitale siamo già presenti tramite Assocamerestero. Con quest’iniziativa intendiamo promuovere un dialogo costante con l’imprenditoria italiana, dimostrando vicinanza e accessibilità sul territorio. Inauguriamo il nostro Desk milanese in occasione del trentennale della Camera e ringraziamo la Banca Popolare di Sondrio per questa preziosa opportunità di valorizzazione sul territorio delle prospettive di business Italia-Singapore" ha spiegato Alberto Martinelli, Presidente ICCS e Managing Director di Julius Baer.

Le opportunità per le imprese italiane a Singapore

Sono numerose le opportunità per le imprese italiane nel Sud Est asiatico anche in relazione al nuovo Green Plan 2030 approvato da Singapore.

Tra i settori emergenti figura l’agritech che vede la Città Stato impegnata attivamente nell’obiettivo di produrre internamente fino al 30% del suo fabbisogno alimentare.

Tra gli obiettivi del Green Plan figura l’efficientamento della compatibilità ambientale dell’80% degli edifici, circostanza che apre nuove possibilità per le aziende attive nel settore dell’edilizia. 

Resta forte, infine l’interesse sui settori più tradizionali del Made in Italy:

  • alimentare
  • cosmetica
  • design
  • macchinari industriali
  • farmaceutica

Banca Popolare di Sondrio per l'internazionalizzazione delle imprese italiane

La scelta della Camera di attivare un desk presso Banca Popolare di Sondrio, vicina per tradizione al tessuto produttivo locale pur essendo attiva anche sui mercati internazionali, è frutto della partnership di lungo corso tra i due ente e della vicinanza storica dell’istituto di credito al sistema camerale italiano. 

"La nostra banca, presente sul territorio italiano con oltre 480 filiali, assiste da numerosi anni le aziende clienti impegnate in processi di internazionalizzazione con servizi di assistenza specialistica, grazie anche al rapporto che da anni ci lega al sistema delle Camere di Commercio Italiane all’Estero, strutture dove possiamo contare su professionisti capaci e competenti" ha spiegato Mario Erba, Vicedirettore della Banca Popolare di Sondrio.

Secondo una precedente analisi di Coldiretti di febbraio il comparto agroalimentare è l'unico ad essere uscito quasi indenne dalla crisi prodotta dalla pandemia grazie all'export. Un crollo generale dell’11,5% che ha colpito i settori del tessile e dell’automotive è stato sostenuto dal solo agroalimentare che ha mantenuto un fatturato stabile.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook