14:47 20 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
101
Seguici su

Alitalia deve sparire, o si crea discontinuità o gli aiuti di Stato che la nuova compagnia riceverà andranno restituiti. Da questo punto partono i negoziati tra Italia e Commissione UE sul caso Alitalia.

Più sintetico di così il comunicato stampa della Commissione europea non poteva essere: “Primo positivo incontro”. Un comunicato che giunge al termine della videoconferenza tra i ministri economici e dei trasporti italiano e la vicepresidente esecutiva della Commissione Europea Margrethe Vestager, con delega alla Concorrenza, per discutere del salvataggio di Alitalia.

I ministri dell’Economia Daniele Franco, dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e dei Trasporti e della Mobilità sostenibile Enrico Giovannini, hanno lavorato insieme con Margrethe Vestager per trovare una soluzione alla spinosissima e senza fine questione Alitalia.

Cercasi soluzioni praticabili, che per la Commissione europea vogliono dire discontinuità completa tra Alitalia e la newco. Se Alitalia, e con essa l’Italia, non vuol incappare in una procedura di infrazione con Bruxelles, bisogna che la compagnia aerea di bandiera cambi nome, e crei vera discontinuità in materia di asset, dipendenti e tanto altro.

Alitalia, almeno il nome, è quindi chiaro che non lo sentiremo più ma resterà l’eredità di una società in crisi da qualche decennio che in tutti i modi si è provato a salvare, sempre senza successo ma pesando sulle casse dello Stato per miliardi di euro.

Tags:
Alitalia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook