22:18 17 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
5120
Seguici su

Nonostante l'implementazione attiva delle sanzioni da quando le relazioni bilaterali hanno iniziato a peggiorare nel 2014, Washington ha mantenuto la cooperazione con la Russia nell'industria spaziale, in particolare continuando ad acquistare da Mosca i propulsori missilistici per i razzi vettore utilizzati nei lanci spaziali.

Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato una nuova tornata di sanzioni contro la Russia a seguito del presunto avvelenamento del blogger e oppositore Alexey Navalny, per cui Washington ha ripetutamente incolpato il Cremlino, nonostante non abbia presentato prove concrete a sostegno di tale tesi.

Allo stesso tempo il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha osservato che alcuni settori saranno esentati dal nuovo ciclo di sanzioni per i prossimi sei mesi.

"Le esportazioni a sostegno della cooperazione spaziale commerciale, tuttavia, saranno limitate dopo un periodo di transizione di sei mesi", ha affermato Blinken.

Secondo il Dipartimento di Stato americano, le nuove sanzioni rimarranno in vigore per almeno 12 mesi. 

Il segretario di Stato ha anche detto che saranno fatte alcune eccezioni "a sostegno della cooperazione spaziale governativa", ma non ha dato indicazioni più dettagliate in merito.

L'industria della difesa non è l'unica sfera in Russia su cui andrà ad impattare il nuovo ciclo di sanzioni americane. Washington cesserà tutti i programmi nell'ambito degli atti di assistenza estera relativi alla Russia, ad eccezione dell'assistenza umanitaria urgente. Gli Stati Uniti hanno inoltre vietato di fornire crediti o assistenza finanziaria alla Russia da parte di qualsiasi dipartimento governativo.

Il Dipartimento di Stato ha inoltre annunciato sanzioni contro numerose istituzioni scientifiche e funzionari russi nell'amministrazione del Cremlino e nel Servizio di Sicurezza Federale (Fsb, servizi segreti), per il loro possibile coinvolgimento nel presunto avvelenamento di Navalny.

Nel corso della giornata i media tedeschi, con riferimento a fonti a Bruxelles, hanno riferito che la Ue colpirà la Russia con sanzioni individuali per il caso Navalny.

L'arresto di Navalny

Navalny trascorrerà poco più di 2 anni e mezzo in carcere dopo che la sua condanna sospesa con la condizionale è stata tramutata in una vera e propria pena detentiva. Il blogger è stato arrestato a Mosca a gennaio per molteplici violazioni della libertà vigilata a seguito della condanna ricevuta per il caso di frode su Yves Rocher nel 2014.

La scorsa settimana il capo della diplomazia Ue Josep Borrell ha affermato che i ministri degli Esteri degli Stati membri avevano concordato di espandere le sanzioni contro la Russia per il caso Navalny.

Il 20 agosto scorso Alexey Navalny si è sentito male in aereo mentre si recava a Mosca. Dopo essere stato curato nella città siberiana di Omsk, è stato trasferito all'ospedale Charite di Berlino per ulteriori cure. Il governo tedesco ha detto che i medici hanno trovato tracce di un agente nervino del gruppo Novichok nel suo organismo. Mosca ha risposto sottolineando la mancanza di prove nelle affermazioni di Berlino e osservando che i medici russi non avevano trovato sostanze tossiche.

Tags:
Difesa, Sanzioni, Cooperazione, Russia, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook