12:22 02 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
Di
225
Seguici su

La presidente della Bce, Christine Lagarde, ha escluso che la Banca Centrale Europea possa decidere di cancellare i debiti degli Stati per accelerare la ripresa post Covid: “È proibito dai trattati su cui si regge l’Unione europea e non avrebbe nemmeno senso dal punto di vista economico”.

Lo ha detto in un’intervista all’emittente francese Bfmtv e l’ha ribadito al Corriere della Sera: la cancellazione del debito pubblico accumulato nei mesi della pandemia è “impensabile”.

Tira dritto la presidente della Bce Christine Lagarde e mette in chiaro che la possibilità dell’azzeramento del debito per i Paesi della zona euro è fuori discussione nonostante la crisi senza precedenti che si è abbattuta sull'Europa con la pandemia.

A proporre una soluzione di questo tipo, la scorsa settimana, era stato un gruppo di economisti che aveva scritto alla numero uno dell’Eurotower per chiedere l’annullamento del debito da parte della Bce. Una mossa che, secondo gli esperti, avrebbe l’effetto di accelerare la ripresa dell’economia nell’Eurozona.

“Cancellare il debito pubblico sarebbe illegale”, è la secca replica affidata da Lagarde ai microfoni della Bfmtv. “È proibito dai trattati su cui si regge l’Unione europea – ha aggiunto – e non avrebbe nemmeno senso dal punto di vista economico”. Oltre a violare “il Trattato europeo che vieta severamente il finanziamento monetario degli Stati”.

“Tutti i Paesi della zona euro – ha detto al Corriere della Sera rispondendo alla stessa domanda - usciranno da questa crisi con alti livelli di indebitamento”. “Ma non c’è dubbio – ha aggiunto - che saranno in grado di rimborsare i debiti. I debiti vanno gestiti nel lungo periodo”.

Tuttavia, secondo la presidente della Bce, quello in corso sarà “l’anno della ripresa” che si completerà entro la prima metà del 2022. Nel 2021, secondo le previsioni di Francoforte, l’Europa crescerà del +4 per cento.

​In questo quadro, ha detto ancora al Corriere, il fatto che il suo predecessore Mario Draghi, abbia “accettato la sfida” di guidare il nuovo governo italiano “è un’occasione d’oro per l’Italia e per l’Europa”.

L’economista, ha detto, ha “tutte le qualità indispensabili” per “rilanciare l’economia italiana, con il sostegno dell’Ue”.

Correlati:

Eurogruppo, Lagarde realista: "Torneremo ai livelli pre-covid nel 2022"
Christine Lagarde: Draghi l’uomo che farà ripartire l’Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook