23:10 25 Febbraio 2021
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

La pandemia COVID-19 favorisce l'emergere di un nuovo tipo di frode, consistente nella vendita di falsi certificati di negatività al virus. Un traffico contro cui mette in guardia l'Ufficio europeo di polizia (Europol).

"Finché le restrizioni di viaggio vengono mantenute a causa della pandemia, è molto probabile che i criminali coglieranno l'opportunità di produrre e vendere falsi certificati di negatività al COVID-19", avverte Europol in una dichiarazione, aggiungendo di aver già rilevato diversi casi di questo tipo.

In particolare all'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi è stata smantellata una rete di contraffazione impegnata in questo traffico.

Inoltre nel Regno Unito sono stati arrestati i truffatori che vendevano test negativi per 100 sterline; a dicembre la polizia nazionale spagnola ne ha arrestato uno che vendeva certificati falsi per 40 Euro.

Europol ha anche ricevuto informazioni sul presunto utilizzo di un'applicazione mobile da parte del gruppo criminale Rathkeale Rovers, che consente ai suoi membri di falsificare manualmente i risultati dei test.

L'ufficio chiede inoltre agli Stati membri dell'UE di condividere qualsiasi informazione relativa all'attività criminale in questo ambito.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook