20:21 07 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Secondo i dati il mercato degli audiolibri è stato in forte crescita lo scorso anno, molto del ‘merito’ sarebbe da attribuire alla pandemia e all’isolamento sociale, ha sostenuto all'ANSA Francesco Bono, Content Director di Audible.it.

La Nielsen Audio è una società di ricerche nata nel 1949 per studiare le abitudini dei consumatori negli Stati Uniti che raccogliere dati sugli ascoltatori delle trasmissioni radiofoniche. Con il tempo ha esteso il suo campo di competenze ed ora è una società che raccoglie dati ad ampio spettro su tutto quanto riguardi il mercato dell’audio e a livello globale.

Secondo gli ultimi dati forniti da questa società il mercato degli audiolibri in Italia lo scorso anno pare abbia visto un interessante incremento: +5% rispetto al 2019, con un 41% di italiani che ha ascoltato almeno un libro in cuffia lo scorso anno.

Stranamente, osservano gli analisti, gli uomini sarebbero ben più interessati agli audiolibri rispetto alle donne, con una prevalenza del 45% rispetto al 36% di queste ultime.

"E' l'inizio di un bellissimo circuito virtuoso che può portare più persone a conoscere e appassionarsi. E' l'inizio di una crescita sempre più esponenziale. Gli audiolibri hanno aiutato gli italiani durante la pandemia sia sul versante dell'intrattenimento che dell'informazione" ha detto all'ANSA Francesco Bono, Content Director di Audible.it, società Amazon specializzata nella distribuzione contenuti audio.

Il dato del particolare aumento del segmento di offerta dedicato ai bambini sembra corroborare la tesi di un incremento dovuto in parte alla pandemia – gli audiolibri pare abbiano avuto un ruolo significativo nell’aiutare i genitori a gestire i bambini durante i periodi di quarantena in alternativa a tv e internet.

"Molte famiglie hanno utilizzato gli audiolibri come alternativa ai cartoni animati in tv. Ed è un settore che deve ancora crescere”, ha confermato in proposito Bono.

Secondo le rilevazioni della Nielsen nel nostro Pese i più ascoltati sarebbero stati i classici (31%), seguiti dai thriller (27%) e i fantasy e fantascientifici (25%), il genere con il miglior tasso di crescita nell’anno (+30%).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook