16:34 07 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
233
Seguici su

Le esportazioni di carne britannica verso l'Unione europea hanno subito difficoltà burocratiche nelle ultime due settimane, dopo la fine del periodo di transizione Brexit, con tonnellate di forniture fresche per un valore di centinaia di migliaia di sterline bloccate nei porti dell'UE e andate perdute.

Cinque camion con 115 tonnellate di carne in totale sono stati sequestrati a Calais, mentre almeno altri cinque container di carne di maiale fresca sono rimasti bloccati a Rotterdam per due settimane a causa di un certificato veterinario errato, secondo quanto riportato dal Times. Secondo DH Foods, con sede a Londra, la carne trasportata era "completamente marcia" a causa del prolungato fermo e l'azienda non può farci nulla.

"Non possiamo più venderla, ma non possiamo nemmeno riportarla in questo Paese perché non abbiamo i documenti giusti per farlo", ha dichiarato Tony Hale, amministratore delegato di DH Foods.

Nel frattempo, l'amministratore delegato dell’Associazione britannica dei produttori di carne, Nick Allen, ha fatto notare che il sistema dei certificati sanitari per l'esportazione è estremamente complicato, poiché alcuni moduli hanno fino a 50 timbri diversi.

"Il nuovo sistema doganale post-Brexit per i prodotti a base di carne è complicato, arcaico e mal implementato", ha detto Allen. "Se i supermercati continentali non sono in grado di far consegnare i prodotti nel modo in cui hanno bisogno, questo commercio andrà semplicemente perso poiché i clienti dell'UE abbandoneranno i fornitori del Regno Unito e si riforniranno di prodotti da trasformatori europei".

Diverse industrie britanniche hanno dovuto affrontare nuove sfide da quando il Paese ha lasciato l'UE, poiché le restrizioni continentali sono entrate in vigore alla fine del periodo di transizione il 31 dicembre 2020. Le esportazioni di carne, latticini e frutti di mare sono state tra le prime vittime delle barriere commerciali. Secondo i rapporti dei media, all'inizio di questo mese, i funzionari doganali olandesi hanno persino costretto i camionisti britannici a rinunciare ai loro panini al prosciutto, poiché è vietato portare carne e latticini nell'UE senza certificati.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook