04:33 13 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
Di
12310
Seguici su

Le assemblee degli azionisti di Fiat Chrysler Automobiles (Fca) e del gruppo francese Psa hanno dato oggi il via libera al progetto di fusione da cui nascerà Stellantis, quarto costruttore automobilistico mondiale con 8,1 milioni di auto vendute, 400mila dipendenti e oltre 180 miliardi di euro di fatturato.

Dopo l'approvazione delle assemblee e l'ottenimento delle ultime autorizzazioni normative del mese scorso, in particolare da parte della Commissione europea e della Bce, ora Fca e Psa "prevedono di perfezionare la fusione il 16 gennaio".  

Per il 18 gennaio, hanno fatto sapere i due gruppi in una nota, è in programma la negoziazione delle azioni ordinarie Stellantis sul mercato azionario di Milano e su Euronext di Parigi, e il 19 gennaio sul New York Stock Exchange.

Elkann: "Vogliamo avere un ruolo di primo piano"

Nel suo intervento all'assemblea degli azionisti, Il presidente di Fca, John Elkann, ha sottolineato come l'obiettivo della fusione sia quello di "avere un ruolo di primo piano nel prossimo decennio, che ridefinirà la mobilità, proprio come hanno fatto i nostri padri fondatori con grande energia negli anni pionieristici”.

“E’ stata questa ambizione a unirci. Stellantis rappresenta l'unione di due partner che condividono la stessa mentalità, due realtà che si alleano per costruire qualcosa di unico, offrendo ai propri clienti veicoli e servizi per la mobilità originali, sicuri, pratici, innovativi e sostenibili", ha sottolineato il futuro presidente del nuovo gruppo.

Stellantis avrà sede in Olanda. Gli azionisti saranno:

  • Exor con il 14,4%
  • la famiglia Peugeot, con il 7,2%
  • lo stato francese con il 6,2% 
  • i cinesi di Dongfeng con il 5,6%.

Presidente sarà John Elkann, vicepresidente Robert Peugeot, amministratore delegato Carlos Tavares. 

“Un portafoglio di marchi iconici”

“Stellantis avrà un ampio portafoglio di marchi storici. Sto parlando di marchi come Jeep, Peugeot, Fiat, Opel, Ram, Citroen e Maserati, per citarne alcuni. Quasi tutti i marchi delle due aziende sono in circolazione da oltre 75 anni, e in alcuni casi da più di 120 anni, ognuno con forti radici nazionali e, in alcuni casi, una portata globale”, ha sottolineato l’amministratore delegato di Fca, Mike Malley.

Il futuro responsabile delle attività nelle Americhe di Stellantis ha poi rimarcato che Stellantis "assumerà una distribuzione geografica ben bilanciata”.

“Combinando l'eccellente posizione di Psa in Europa con la forza di Fca in Nord America e America Latina, la nuova società avrà una presenza globale equilibrata e redditizia”.

"Nuovo gruppo rafforzerà la leadership industriale europea"

In una nota congiunta, il ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, e il ministro francese dell’Economia, Bruno Le Maire, hanno dichiarato che "il nuovo gruppo rafforzerà la leadership industriale europea nel settore automobilistico". 

"Il rafforzamento delle rispettive capacità di innovazione consentirà inoltre al nuovo Campione Europeo di svolgere un ruolo chiave verso la transizione verde che è al centro della nostra strategia di ripresa economica", hanno sottolineato i ministri.

Nella nota Patuanelli e Le Maire hanno poi rimarcato che "entrambi i governi presteranno attenzione anche al contributo di Stellantis sul piano dell’occupazione industriale in Italia e Francia". 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook