23:06 15 Gennaio 2021
Economia
URL abbreviato
2201
Seguici su

A metà dicembre, Rolf Muetzenich, capogruppo del Partito Socialdemocratico tedesco al Bundestag, ha esortato a istituire nuove protezioni legali urgenti per Nord Stream 2 di fronte alle sanzioni statunitensi contro il progetto energetico.

Berlino non cederà alle pressioni di Washington sul progetto del gasdotto Nord Stream 2 anche dopo il cambio di amministrazione negli Stati Uniti a gennaio, ha detto lunedì il ministro degli Esteri tedesco Heiko Maas all'agenzia di stampa Deutsche Presse-Agentur (DPA).

I 306 voti del democratico Joe Biden del Collegio elettorale statunitense all'inizio di dicembre dovrebbero essere certificati dal Congresso il 6 gennaio, confermando la sua vittoria alle elezioni presidenziali del 3 novembre, che il presidente Donald Trump rifiuta di riconoscere, sostenendo che ci siano stati "brogli elettorali".

Riferendosi al Nord Stream 2, Maas ha sottolineato che Berlino "non ha bisogno di parlare di sovranità europea se si intende che noi (Germania) facciamo tutto in futuro nel modo in cui Washington vuole che facciamo".
Anche se Berlino spera in un miglioramento dei legami USA-Germania con Biden, secondo Maas resteranno alcune controversie, inclusa la questione del Nord Stream 2.

"Il governo tedesco non cambierà la sua posizione su Nord Stream 2", ha sottolineato, aggiungendo, "l'importante è che siamo allineati sulle questioni strategiche e geopolitiche centrali, che siamo dalla stessa parte del campo".

Le osservazioni sono arrivate dopo che il Congresso degli Stati Uniti ha approvato il National Defense Authorization Act (NDAA), che tra le altre cose ha aperto la strada a sanzioni contro Nord Stream 2.

Mosca ha ripetutamente sottolineato che l'intenzione di Washington di imporre sanzioni contro il progetto non è altro che una concorrenza sleale che viola il diritto internazionale.

Il parlamentare tedesco chiede una protezione legale per scongiurare le sanzioni USA sul Nord Stream 2

A sua volta Rolf Muetzenich, capogruppo dei socialdemocratici alleati della cancelliera Merkel al Bundestag, ha indicato che Berlino dovrà prepararsi a un "confronto duro" per proteggere i suoi interessi istituendo nuove protezioni legali urgenti per Nord Stream 2.

Secondo quanto riferito, questo include il sostegno a una proposta avanzata dalle autorità del lander nord-orientale del Meclemburgo-Pomerania occidentale, il luogo in cui il gasdotto originario della Russia raggiunge la Germania, per stabilire un'entità legale protetta dallo Stato per detenere beni all'interno di una fondazione a prova di sanzioni.

Una volta completato, il Nord Stream 2 sarà un gasdotto con due rami di 1.199 km che trasporterà circa 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno dalla Russia alla Germania attraverso le acque territoriali o zone economiche esclusive di Danimarca, Finlandia, Germania, Russia e Svezia.

Gli Stati Uniti e alcuni dei loro alleati in Europa si sono opposti al progetto, sostenendo che aumenterà la dipendenza europea dal gas russo. Mosca nega le accuse, dicendo che questo progetto è puramente economico e sollecitando gli Stati Uniti a non politicizzarlo.

Correlati:

Energia, dopo i mugugni USA riprende la posa dei tubi del gasdotto Nord Stream 2 in Germania
Il Congresso USA punta al Nord Stream 2 e agli S-400 acquistati dalla Turchia
Resa nota la nave che poserà i tubi del gasdotto Nord Stream-2 nelle acque tedesche
Tags:
USA, Heiko Maas, Joe Biden, Germania
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook