18:36 14 Aprile 2021
Economia
URL abbreviato
102
Seguici su

Parte dall'8 dicembre il piano Cashback di Natale, con rimborsi del 10% su almeno dieci acquisti con pagamento digitale. Questa la mossa del governo per incentivare gli acquisti e combattere l'evasione fiscale. Di seguito le regole per ottenere il cashback ed i massimi.

Il cashback di Natale parte l'8 di dicembre e prevede la restituzione del 10% di quanto speso attraverso gli acquisti effettuati con pagamenti digitali. Il rimborso è pari al 10% di ogni spesa effettuata con rimborso massimo pari a 15 euro per ogni acquisto, quindi con un massimo cashback di 150 euro per la totalità di spese effettuate in un singolo periodo.

Non c’è un tetto minimo di spesa, valgono tutti gli acquisti pagati con carte o app di pagamento in negozi, bar, ristoranti, supermercati, grande distribuzione, artigiani e professionisti. Il rimborso di Natale avverrà in febbraio.

La registrazione per ottenere i benefici del cashback

L'adesione al piano è su base volontaria e viene effettuata tramite il download dell'app IO o utilizzando il sistema messo a disposizione dal negozio fornendo codice fiscale ed estremi identificativi dei mezzi di pagamento. Per aderire al piano cashback è necessario essere in possesso delle credenziali SPID

In fase di registrazione al Cashback dovranno essere inseriti:

  • estremi identificativi di uno o più carte (credito, debito, PagoBancomat) o attivare il Cashback su account Satispay. Da gennaio sarà possibile inserire anche account Bancomat Pay e, a seguire, Apple Pay, Google Pay e altre tipologie di carte e app che vorranno aderire.
  • codice IBAN del conto su cui si vogliono ricevere i rimborsi.

Il portale ufficiale è raggiungibile all’indirizzo cashlessitalia.it mentre la app IO si può scaricare dai principali store.

Dal 2021 cashback e supercashback

Dal 2021 con il piano cashback a regime, bisognerà invece fare almeno 50 acquisti per ogni semestre. Il rimborso massimo resta a 15 euro per ogni acquisto e a 150 euro nel semestre. Ciò significa che si può ottenere un rimborso massimo di 300 euro all’anno, in presenza di almeno 100 operazioni di pagamento digitale, effettuate metà nel primo semestre e metà nel secondo.

Infine il Supercashback prevede un premio per i primi 100mila acquirenti che effettuano il maggior numero di operazioni in ogni semestre. Il premio è pari a 1.500 euro per ogni semestre.

In precedenza Confesercenti ha lanciato l'allarme per i piccoli esercenti con l'arrivo del cashback e della lotteria degli scontrini nel 2021. I piccoli esercenti hanno di fatto chiesto al governo di rinviare di sei mesi cashback e lotteria degli scontrini, previsti dal primo gennaio, poiché solo un registratore di cassa su tre è attrezzato.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook