11:39 01 Marzo 2021
Economia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Commercio online in crescita in vista del trittico Black Friday, feste di Natale e Capodanno: l'anno scorso il giro d'affari era stato di 5 miliardi di euro e la Coldiretti avverte sui rischi di truffe negli acquisti online.

Con l'aumento significativo del 29,2% nel commercio elettronico di quest'anno è allarme per il rischio truffe nella spesa on line, soprattutto a poche settimane dalle feste di Natale e Capodanno.

Lo dichiara la Coldiretti in un recente rapporto sulla base dei dati dell'Istat relativi ai primi nove mesi del 2020.

La Coldiretti rileva che, in vista di grandi saldi del Black Friday, i consumatori con le chiusure determinate dalla pandemia si rivolgono alle piattaforme online dove accanto a tecnologia e abbigliamento si trovano anche specialità alimentari e bevande, richieste per pranzi e cenoni più casalinghi.

"Acquistando beni alimentari online il rischio maggiore è quello di incorrere in prodotti di bassa qualità o addirittura contraffatti, con potenziali rischi anche per la salute come dimostra il rapporto dell’Istituto per la tutela della qualità e repressione frodi (Icrqf) che nei quattro mesi della prima ondata dell’emergenza Covid ha effettuato ben 558 interventi per la rimozione di inserzioni irregolari di prodotti alimentari sui siti Alibaba, Amazon e Ebay nel periodo da febbraio a maggio 2020", sottolinea la Coldiretti.

Tra i prodotti più spesso falsificati la Coldiretti cita l’olio di oliva extravergine, i formaggi più prestigiosi come Parmigiano Reggiano e il Gorgonzola, i salumi dalla Soppressata al Capocollo, oltre a salsiccia, pancetta, prosciutto e vini.

"Con l’emergenza Covid più di 8 italiani su 10 (l’82%) cercano sugli scaffali dei supermercati e vogliono portare sulle tavole di casa i prodotti del vero Made in Italy per sostenere l’economia e il lavoro degli italiani. La voglia di 100% Made in Italy è una tendenza confermata dal successo della campagna #mangiaitaliano promossa da Coldiretti e Filiera Italia che ha coinvolto industrie e catene della grande distribuzione e i mercati degli agricoltori di Campagna Amica per promuovere le produzioni del territorio e combattere il fake food”, ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini.

La Coldiretti ha rilasciato alcuni consigli per una spesa online sicura:

  • Verificare l’identità del venditore on line privilegiando chi ha un legame diretto con la terra o appartiene a una rete strutturata di vendita diretta
  • Fare attenzione a storpiature, anche minime, del nome del prodotto, che spesso rivelano che si tratta di imitazioni
  • Verificare nelle immagini dei prodotti a denominazione di origine (Dop e Igp) che ci sia il logo che li contraddistingue
  • In caso di prodotto venduto come biologico, controllare che riporti in etichetta il logo europeo corrispondente
  • Leggere attentamente tutte le indicazioni presenti sulle etichette, a partire da quelle relative all’origine
  • Diffidare dei prezzi troppo bassi per prodotti agroalimentari di particolare pregio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook