18:51 28 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
114
Seguici su

Scoperte nuove riserve di greggio non convenzionale nel sottosuolo degli Emirati Arabi Uniti. Già pronto un piano da oltre 100 miliardi di euro per lo sfruttamento.

Il Consiglio supremo del petrolio (SPC) degli Emirati Arabi Uniti ha annunciato la scoperta di nuovi giacimenti di greggio non convenzionale nell'emirato di Abu Dhabi. Secondo stime preliminari, il volume di petrolio nel bacino ammonta a 22 miliardi di barili.

Lo riporta oggi l'agenzia emiratina WAM.

"SPC ha annunciato le nuove scoperte nel corso di una riunione in videoconferenza diretta dal principe ereditario di Abu Dhabi Mohammed bin Zayed Al Nahyan e dal vicepresidente di SPC", scrive l'agenzia.

Nella riunione è stato approvato un piano d'azione per la compagnia petrolifera di Abu Dhabi ADNOC per aumentare le spese per investimenti in beni capitali a 445 miliardi di dirham (circa 102 miliardi di euro) nei prossimi cinque anni.

Accordo sui tagli all'estrazione

Il 12 aprile scorso 24 Paesi produttori dell'OPEC+ hanno concluso un accordo che obbligava i firmatari a ridurre la produzione di greggio di 9,7 milioni di barili al giorno nei mesi di maggio e giugno. Successivamente la produzione sarà ridotta di 7,7 milioni di barili al giorno fino alla fine del 2020 e di 5,8 milioni di barili al giorno da gennaio 2021 ad aprile 2022. Tra i firmatari del documento ci sono anche gli Emirati Arabi Uniti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook