18:38 29 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 10
Seguici su

Il debito del settore pubblico del Regno Unito ha raggiunto 2.600 miliardi di dollari alla fine di ottobre, a seguito della spesa per far fronte all'impatto della pandemia COVID-19, ha segnalato oggi l'Ufficio di Statistica Nazionale (ONS).

"L'indebitamento netto del settore pubblico escluse le banche del settore pubblico (PSND ex) è aumentato di £ 276,3 miliardi ($ 366,4 miliardi) nei primi sette mesi dell'anno finanziario per raggiungere £ 2.076,8 miliardi alla fine di ottobre 2020, o circa il 100,8% del prodotto interno lordo (PIL)", afferma il rapporto ufficiale.

Secondo l'ONS, il rapporto debito / PIL negli ultimi mesi ha raggiunto i livelli visti l'ultima volta all'inizio degli anni '60, poiché il governo ha investito miliardi di sterline per sostenere l'economia durante la pandemia.

L'impatto della pandemia e l'indebitamento del settore pubblico

La pandemia di coronavirus (COVID-19) ha avuto un impatto sostanziale sull'indebitamento del settore pubblico, aggiunge il rapporto, avvertendo anche che il denaro preso in prestito dal settore pubblico nell'anno finanziario fino a ottobre potrebbe raggiungere i 372,2 miliardi di sterline (493,7 miliardi di dollari) entro la fine di marzo 2021.

Il ministro delle finanze britannico Rishi Sunak ha affermato la scorsa settimana che le restrizioni relative al coronavirus adottate nel Regno Unito per ridurre la diffusione della malattia avrebbero probabilmente ostacolato la crescita economica che aveva già iniziato a rallentare dall'inizio dell'autunno.

Correlati:

Regno Unito riduce le truppe in Afghanistan dopo ritiro USA
Regno Unito "infetta deliberatamente" volontari con il coronavirus per testare il vaccino anti-COVID
Coronavirus, pub chiusi dopo le 22 in Regno Unito
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook