04:01 28 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
206
Seguici su

Il Presidente di Confindustria Bonomi avverte, durante il suo intervento all'Assemblea di Confindustria Romagna, che il proseguire di questo lockdown parziale al quale è sottoposto il Paese potrebbe causare gravi danni al Pil nazionale.

Il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, torna a parlare in occasione dell'Assemblea di Confindustria Romagna ed avverte sui pericoli per l'economia dovuti al secondo lockdown in atto:

"Se questo lockdown parziale dovesse proseguire si potrebbero aumentare i punti di PIL di danno al Paese. Di fronte a questa situazione economica di guerra, ci dovrebbe essere un'assunzione di responsabilità molto forte da parte di tutti"  - le parole di Bonomi

Il numero uno degli industriali, durante il suo intervento, ha fatto riferimento alle manifestazioni di protesta di numerosi imprenditori scesi in piazza negli ultimi giorni, ai quali è necessario dare risposte certe e concrete.

Blocco licenziamenti: impossibile andare avanti con le contrapposizioni

Bonomi ha affrontato il tema del dialogo in corso sul blocco licenziamenti tra sindacati e Stato, nel quale i sindacati hanno già fatto sapere che sono pronti a scendere in piazza qualora non arrivasse l'intesa sulla proroga del blocco fino a marzo e non fino a gennaio 2021.

"Non si può andare avanti con contrapposizioni. Lo dico anche richiamando l'incontro Governo-Sindacati: l'atteggiamento o si fa questo o scendiamo in piazza non è un atteggiamento che è comprensibile oggi in questo Paese. Io credo che il ceto dirigente di questo Paese deve stare unito, confrontarsi e dare risposte agli italiani. Gli italiani stanno soffrendo molto perché c'è una grande parte degli italiani che è angosciata per il proprio futuro" ha dichiarato Bonomi.

Bonomi ha inoltre espresso nuovamente il suo pensiero sul Mes, affermando che "Tutta l'Italia lo chiede, ma non succede nulla".

Oggi si terrà un incontro tra Governo e Confindustria sulla manovra economica e sul Dl Ristori al quale parteciperà Bonomi, convocato per un incontro con il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, quello del Lavoro Nunzia Catalfo, e quello dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli. 

Tra gli argomenti in campo c'è anche il nodo del blocco dei licenziamenti.

In precedenza la vicepresidente di Confindustria Barbara Beltrame, in un'intervista a Sputnik, ha affermato che i danni all'economia italiana causati dalla pandemia di coronavirus potrebbero essere superiori alla quota italiana del Fondo UE per la ripresa e che saranno necessarie riforme oltre agli investimenti in progetti di sviluppo per guidare il Paese fuori dal declino.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook