18:53 28 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

I prezzi dei future sul greggio Brent con consegna a dicembre perdono terreno in borsa, per la preoccupazione di un eccesso di offerta globale, secondo quanto riferisce l'agenzia Reuters.

Il nuovo picco dell'epidemia di COVID-19 in tutto il mondo e la preoccupazione di nuovi blocchi in Europa, alimentano sui mercati i timori di un nuovo eccesso di offerta globale di greggio. Un aumento a sorpresa delle scorte di greggio negli Stati Uniti ha provocato una flessione del prezzo del Brent, che perde terreno sul mercato dei derivati, riferisce Reuters. 

Dopo il lieve rialzo registrato nella giornata di martedì, i future sul greggio Brent perdono l'1,1% del proprio valore, pari $ 42,70 al barile, in calo di 46 centesimi, mentre i future sul greggio di dicembre US West Texas Intermediate (WTI) sono scivolati di 43 centesimi, o dell'1%, a $ 41,27. 

"Una creazione di inventario negli Stati Uniti, insieme alla recente rinascita dei casi COVID-19 in tutto il mondo, ha spinto gli investitori a fare aggiustamenti di posizione", ha detto Chiyoki Chen, capo analista presso il broker di materie prime Sunward Trading, riporta Reuters.

Il prezzo del petrolio scende verso i $41 a barile, dopo che le scorte di greggio hanno registrato un aumento di quasi 600.000 barili nella settimana del 16 ottobre, secondo un report dell'American Petroleum Institute, citato da Reuters. Il greggio soffre della pressione del rialzo dei contagi da COVID-19, che in tutto il mondo hanno già superato la soglia dei 40 milioni di positivi. 

Lo scorso aprile, il prezzo del greggio è crollato sotto il valore dello zero, a causa dell'incertezza sui mercati dovuta epidemia di COVID-19 e all'eccesso di stock provocato dal crollo della domanda per i vari lockdown imposti in Europa. 

 

 

Tags:
Borsa, Petrolio, USA
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook