18:32 25 Novembre 2020
Economia
URL abbreviato
824
Seguici su

In diretta da Palazzo Chigi il premier ha tenuto il suo discorso sulla Legge di Bilancio 2021, una manovra dal valore complessivo di 39 miliardi di Euro.

L'importo complessivo della manovra ammonta a 39 miliardi di euro: 24 che afferiscono alla Legge di Bilancio e 15 al programma Next Generation EU.

Per Conte la nuova Legge di Bilancio si propone due obiettivi, ovvero "il sostegno e il rilancio dell'economia italiana", guardando "al breve, al medio e al lungo termine".

Relativamente al breve termine, l'obiettivo è tutelare contemporaneamente salute e stabilità economica, con interventi di forte espansione come si addice a periodi di recessione. Ciò nonostante le tasse non verranno aumentate e le cartelle esattoriali verranno rimandate al prossimo anno, così come il pignoramento di stipendi e pensioni.

L'obiettivo è anche quello di rafforzare la sanità e il trasporto scolastico comunale e regionale, riavviare e rifinanziare un nuovo ciclo di cassa integrazione e favorire l'accesso alla liquidità per le imprese. 

Riguardo al medio termine, il proposito è di incentivare l'accesso al lavoro di donne e giovani e porre le basi per la ripresa della natalità. Anche per questo sono stati azzerati per tre anni i contributi per le assunzioni dei giovani sotto i 35 anni. 

Si vuole anche creare un sistema fiscale più efficiente e più equo in tutta la penisola, con un regime comunque di vantaggio per le aziende che operano nel Mezzogiorno.

Conte ha sottolineato l'attenzione rivolta al tema della disabilità, con il rinforzo del sostegno alle famiglie e al progetto 'Vita indipendente'. Stanziati anche 1,2 miliardi per implementare il corpo dei docenti di sostegno per ragazzi disabili.

Il premier ha definito la manovra anche un "primo tassello per la riforma organica del sistema fiscale". Per questo, grazie all'assegno unico familiare, sono stati stanziati circa 5 miliardi; verrà inoltre portato a regime il taglio del cuneo fiscale già predisposto con la precedente Legge di Bilancio.

La riforma fiscale include anche quella del sistema tributario, per il quale ci si servirà di una legge delega per ridefinire il sistema di riscossione e il contenzioso tributario. 

8 miliardi stanziati per l'Irpef e la riforma delle aliquote, a cui verranno aggiunti soldi ricavati dalla lotta all'evasione e dal recupero dell'economia sommersa. 

Si tratterà quindi di una revisione integrale del sistema per "garantire più equità, efficienza, trasparenza e modernità", sotto l'egida dello slogan "Pagare tutti per pagare meno".

Tassello importante da questo punto di vista anche i piani 'Italia Cashless' e 'Super Cash Back' per favorire i pagamenti online e mediante carta per "un sistema digitale, veloce e trasparente".

Sul lungo termine verranno rafforzati gli investimenti pubblici e incentivati quelli privati in sinergia con le risorse giunte dal Recovery Plan europeo.

Questa - ha aggiunto Conte - è la prima Legge di Bilancio che tiene conto del 'Piano nazionale di ripresa e resilienza' e che, anche grazie alle risorse del programma Next Generatio EU, si propone di creare lavoro e sviluppo per le prossime generazioni, poiché il contenimento dell'attuale pandemia non deve far perdere di vista questi futuri obiettivi. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook