14:40 24 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Il London Stock Exchange ha confermato la vendita della sua intera partecipazione di Piazza Affari al consorzio Euronext per € 4,3 miliardi.

Il London Stock Exchange (Lse) ha venduto la sua intera partecipazione di Piazza Affari al consorzio Euronext, di cui fanno parte anche Cdp Equity e Intesa Sanpaolo, per 4,325 miliardi di euro. Le trattative avviate il 18 settembre scorso, prevedono che Lse riceva un ulteriore corrispettivo legato alla generazione di cassa registrata da Borsa Italiana fino al perfezionamento del contratto, subordinato però a un'altra operazione, l'acquisto di Refinitiv tra la fine dell'anno e l'inizio del 2021.

È da questa transazione dipende anche la vendita di Borsa Italiana.

Nel caso la transazione venga conclusa con successo, Euronext diventerebbe un gruppo leader nel mercato finanziario europeo, con oltre 1.800 società quotate. Inoltre il gruppo diventerebbe la prima piazza europea per il mercato secondario europeo a scambiare circa 11,7 miliardi di euro di azioni su base giornaliera e il primo mercato europeo del finanziamento azionario, con oltre 42 miliardi di euro raccolti dagli investitori nel 2019 per finanziare società in Europa.

Per l'amministratore delegato e il presidente di Euronext, Stéphane Boujnah, l'operazione "creerà la spina dorsale dell'Unione dei mercati dei capitali" e "farà crescere significativamente le dimensioni del gruppo". Infatti secondo Boujnah questo accordo permetterà alla società di capitali di "diversificare il suo mix di ricavi e la sua presenza geografica" e, "grazie al supporto strategico di un investitore di lungo termine come Cdp rafforzerà l'ambizione di costruire una infrastruttura di mercato leader in tutta Europa".

Сome affermato dal presidente di Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) Giovanni Gorno Tempini, questa acquisizione potrebbe fungere da "primo nucleo" di un mercato europeo dei capitali "poiché già rappresenta un'infrastruttura che unisce sette mercati mobiliari nazionali". Inoltre, secondo Tempini, l'accordo darà una certa "centralità italiana" all'industria che ruota attorno alla Borsa.

Cdp inoltre con l'acquisizione del 7,3% di Euronext si pone come "investitore di lungo periodo a sostegno delle imprese che potranno beneficiare di un mercato dei capitali a guida italiana in una più ampia prospettiva di respiro europeo", ha dichiarato l'amministratore delegato di Cdp, Fabrizio Palermo.

Si è detto molto soddisfatto anche il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che in un lungo post su Facebook nel quale si è congratulato con l'Ad Fabrizio Palermo per l'operazione riguardante l'entrata di Cdp in Euronext e la conseguente acquisizione di Piazza Affari.

Gli italiani nel gruppo di governance di Euronext

Due italiani entreranno a far parte del Consiglio di Sorveglianza del gruppo, con eventuali accordi di controllo relativi all'operazione, in particolare ci sarà un presidente, con requisiti d'indipendenza, e un amministratore in rappresentanza di Cdp Equity. L'amministratore delegato di Borsa Italiana entrerà a far parte del managing board di Euronext, mentre quello della controllata Mts nell'extended board.

Correlati:

Bce mette 600 miliardi in più nel PEPP, il piano anti-pandemico: piazza Affari reagisce
Crisi di governo, Piazza Affari in rosso, spread vola
Borsa Italiana (ancora) in vendita: ipotesi Euronext, Deutsche Boerse o Golden Power
Tags:
Borsa&Mercati, Borsa
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook