01:01 22 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
326
Seguici su

Passi avanti sul Piano cashless, iniziativa del governo volta a incentivare i pagamenti elettronici. Pronto un protocollo che garantirà ai commercianti zero commissioni sui pagamenti fino a 5 euro.

Secondo fonti di governo è stato raggiunto un accordo che farà ufficialmente partire la transazione verso i pagamenti in digitale e senza contante, con un passo avanti verso la maggiore tracciabilità dei pagamenti e la lotta all'evasione fiscale: con il Piano cashless garantite ai commercianti zero commissioni per i micro-pagamenti fino a 5 euro.

Il Governo sta lavorando a diverse misure per ridurre la quantità di pagamenti in contante effettuati nel Paese e tra queste rientra anche l'eliminazione delle commissioni sui pagamenti con POS, ostacolo che ha sempre posto un limite alla diffusione dei pagamenti con carta nei negozi di vendita al dettaglio o nelle attività commerciali.

L'azzeramento delle commissioni sui POS per acquisti fino a 5 euro partirà nel corso dei prossimi mesi, probabilmente dopo il 1 dicembre 2020, quando entreranno in vigore anche il bonus bancomat e il super cashback, ovvero un premio di 3mila euro ai primi 100.000 cittadini che effettueranno il maggior numero di operazioni utilizzando sistemi di pagamento digitali e tracciabili tra il 1 dicembre 2020 e il 31 maggio 2021. Dal 1 gennaio 2021 entrerà inoltre in vigore la lotteria degli scontrini.

Ulteriori informazioni verranno rese note nel corso delle prossime settimane: si prevede che il Governo attivi una campagna di informazione dal 1 novembre con l'obiettivo di comunicare le novità.

A fine settembre, secondo i dati della 18esima edizione dell’Osservatorio Carte di Credito e Digital Payments, nel post lockdown emerge una decisa intensificazione nell’uso della carta di credito per i pagamenti. Cresce la frequenza media di utilizzo a 2,9 volte al mese rispetto alle 2,6 del 2019 e alle 2,2 registrate nel 2018.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook