13:39 31 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 46
Seguici su

Varato il nuovo piano d'azione Ue sull'unione doganale che definisce una serie di misure per rendere le dogane più intelligenti, innovative ed efficienti.

Negli ultimi anni è emerso che le autorità doganali degli Stati membri sono in difficoltà a svolgere le varie funzioni ad esse assegnate. La Commissione Europea ha varato oggi un nuovo piano d'azione per garantire, nei prossimi 4 anni, di rendere le dogane dell’Ue più intelligenti, innovative ed efficienti

Le misure annunciate rafforzeranno l’unione doganale come fondamento del mercato unico e ne confermeranno l’importante ruolo nel proteggere le entrate dell’Ue e la sicurezza, la salute e la prosperità dei cittadini e delle imprese.

"Per contribuire pienamente al benessere di tutti i cittadini dell’Unione e all’agevolazione degli scambi commerciali, le nostre autorità doganali devono essere dotate di attrezzature tecniche all’avanguardia e di capacità analitiche che consentano loro di prevedere più efficacemente le importazioni e le esportazioni a rischio. Il rafforzamento della cooperazione doganale con i principali partner commerciali internazionali, come la Cina, sosterrà i nostri sforzi volti a facilitare gli scambi e, nel contempo, a garantire controlli efficaci" si legge nel comunicato della Commissione.

Il piano d'azione si concentra in particolare su una maggiore disponibilità, utilizzo e analisi dei dati a fini doganali. Richiede una vigilanza intelligente, basata sul rischio, delle catene di approvvigionamento e l'istituzione, all'interno della Commissione, di un nuovo centro analitico per la raccolta, l'analisi e la condivisione dei dati in grado di aiutare le autorità doganali a individuare i punti deboli alle frontiere esterne dell'Ue e gestire le crisi future.

Gentiloni: "Migliore funzionamento delle norme doganali per garantire sicurezza agli Stati membri"

Anche il commissario Gentiloni ha affermato l'importanza dell'unione doganale dell'Ue, una delle prime realizzazioni concrete dell’integrazione europea che da oltre 50 anni contribuisce a proteggere gli europei e a mantenere il flusso degli scambi commerciali attraverso le nostre frontiere, che sono solo tanto forti quanto il loro anello più debole.

"Oggi le nuove sfide impongono di rendere più intelligenti le nostre norme doganali e di garantirne un migliore funzionamento per gli Stati membri, i cittadini e le imprese legittime. Per questo sono necessari un utilizzo dei dati più efficiente, strumenti e attrezzature migliori e una cooperazione più approfondita all’interno dell’Unione e con le autorità doganali dei paesi partner. È inoltre necessaria una migliore previsione, in modo che le dogane dell’Ue possano affrontare il futuro con fiducia" sottolinea Paolo Gentiloni, Commissario per l’Economia.

A fine agosto era stata formulata l'ipotesi di una Bad Bank Europea per liberare le banche dai crediti deteriorati generati dalla devastante crisi economica del 2020 e scongiurare così una crisi del sistema bancario europeo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook