12:42 21 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 20
Seguici su

Con il supporto di UniCredit e del Polo SACE SIMEST l'azienda Mino ha raggiunto l'obiettivo di esportare un laminatoio a freddo per alluminio di ultima generazione da installare in Grecia, vicino ad Atene, con una commissione che supera i 20 milioni di euro.

Attraverso l’intervento congiunto di SACE e UniCredit, l'azienda di Alessandria MINO ha ottenuto una commessa di oltre 20 milioni di euro per l'istallazione di un laminatoio a freddo per alluminio vicino Atene, in Grecia, dando la possibilità al cliente greco di diluire il pagamento di una quota cospicua della fornitura complessiva su un arco temporale di 5 anni. A migliorare ulteriormente la competitività dell’offerta è intervenuto il contributo export di SIMEST.

L’operazione, perfezionata durante la pandemia del Covid-19, è un importante attestato della reattività degli esportatori italiani come MINO e della continuità del supporto del sistema finanziario italiano al loro fianco.

"L’acquisizione di questa importante commessa rappresenta per la MINO il coronamento di una lunga collaborazione di successo iniziata con il cliente greco circa trent’anni fa. La scelta di MINO per la fornitura del nuovo laminatoio a freddo per lo stabilimento di Oynofita, che sarà tra i più avanzati in Europa, è avvenuta al termine di una serrata competizione con le più forti Società Europee del settore. Tale risultato conferma non solo il livello raggiunto da MINO in questo tipo di tecnologia, ma anche la validità e l’attrattività di un’offerta finanziaria resa possibile dal forte supporto prestato da UniCredit, SACE e SIMEST" ha dichiarato Cesare Pettazzi, Presidente di MINO Spa.

Il nuovo laminatoio a freddo MINO sarà installato nel sito produttivo che ElvalHalcor SA possiede a Oinofyta, a nord est di Atene. Il sito produttivo occupa un’area coperta di 174.000 m2 e realizza, a oggi, una produzione annua di 300mila tonnellate di alluminio. Il nuovo laminatoio a freddo MINO permetterà al cliente greco d’incrementare la capacità produttiva di laminati a freddo di alluminio di ulteriori 150mila tonnellate annue.

Continua il supporto alle piccole aziende da parte delle banche e del Polo SACE SIMEST

"Proseguiamo nel percorso di affiancamento delle aziende del territorio offrendo agli imprenditori tutto il nostro sostegno anche nella ripresa dopo la crisi indotta dall’emergenza sanitaria. Operazioni di finanziamento come questa a favore di MINO, resa possibile grazie alle competenze della nostra unità di Structured Trade and Export Finance nello strutturare operazioni di supporto all’export, ci consentono di supportare efficacemente realtà produttive dinamiche, mettendole nelle condizioni di proseguire nel loro percorso di crescita e di competizione sui mercati internazionali" ha rimarcato Fabrizio Simonini, Regional Manager Nord Ovest UniCredit.

Con questa operazione cresce l’operatività di SACE e di SIMEST in Piemonte. Nel 2019 il Polo ha supportato circa 1.400 imprese del territorio piemontese, mobilitando circa 2 miliardi di euro.

Negli scorsi giorni attraverso il supporto del Polo dell’Export e dell’Internazionalizzazione del Gruppo CDP composto da SACE e SIMEST l'azienda officine M.T.M. ha comunicato che i propri prodotti arriveranno in Messico, ottenendo una commessa di 3,3 milioni di euro.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook