15:59 21 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Ignazio Visco avverte sui rischi economici creati dalla pandemia in tutta Europa e non solo in Italia. Le famiglie e le imprese vanno aiutate con interventi strutturali o rischiano la liquidità.

“Sulle prospettive di crescita gravano ancora importanti rischi che richiedono chiarezza sull’orientamento delle politiche, anche nel medio periodo.”

Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco partecipando questa mattina al Comitato esecutivo dell’ABI in videoconferenza.

La pandemia non evolve come si sperava dice Visco e questo crea seri problemi sul piano degli investimenti che si riducono o vengono diluiti nel tempo, o rimandati a data da destinarsi.

“Se protratto, l’elevato risparmio precauzionale, – afferma Visco – diffuso anche in altri paesi avanzati, può frenare la ripresa globale nei prossimi mesi, rischiando di radicarsi nei comportamenti delle famiglie e delle imprese.”

Il problema fa notare Visco, non sono solo le famiglie con problemi finanziari, le quali naturalmente hanno ridotto i consumi, ma anche le famiglie che non hanno subito perdite e “non prevedono di subirle” in futuro hanno adottato una strategia prudenziale sulle spese per viaggi, vacanze, ristoranti, cinema e teatro.

Chi onorerà i debiti

Altro grande campanello di allarme riguarda l’onorabilità dei debiti che diventano incerti.

“Una ulteriore fonte di incertezza a livello globale riguarda la capacità dei debitori, e specialmente delle imprese, di tornare a onorare regolarmente i pagamenti, una volta che giungeranno a scadenza le misure introdotte a loro favore in molti paesi.”

Servono quindi prospettive di sviluppo e interventi strutturali dice Visco all’ABI.

Sostenere le famiglie

Il sostegno alle famiglie dovrà proseguire, così come il sostegno alle imprese, perché sarà cruciale “per alleviare i problemi di liquidità, sostenere la domanda aggregata, lenire il disagio sociale e contrastare l’ampliamento delle disuguaglianze.”

I fondi del Next Generation EU

Per quanto riguarda il piano europeo di recupero dell’economia Visco ha detto:

“Con le risorse del programma Next Generation EU si può, e si deve, contribuire a cambiare l’ambiente economico e sociale, favorire la nascita e la crescita di imprese che aiutino a rispondere in modo efficace alle sfide prodotte dalle modifiche delle abitudini di consumo, di interazione sociale, di organizzazione dell’attività produttiva.”

Correlati:

Coronavirus, Visco: Il mondo rischia il default di massa
Stati Generali, Visco: i fondi europei non sono gratuiti e vanno investiti bene
Visco commenta proposta calo Iva: serve riforma complessiva del Fisco
Tags:
Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook