14:00 27 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
110
Seguici su

La crisi conferma e amplifica la forbice che divide i più ricchi del pianeta dal resto del mondo. A confermarlo la classifica dei 400 uomini più ricchi del mondo diffusa da 'Forbes', che vede in testa il proprietario di Amazon Jeff Bezos.

Nonostante la crisi planetaria dovuta alla pandemia (e in alcuni casi anche grazie ad essa), i Paperoni del mondo vedono aumentare il loro patrimonio. E il numero uno si conferma il fondatore di Amazon, Jeff Bezos.

È quanto emerge dalla lista dei '400' pubblicata da 'Forbes' (numero che si riferisce ai più ricchi del mondo), da cui risulta che in media il loro patrimonio è cresciuto dell’8% nell'ultimo anno. Il suo totale ammonta a più di 3 mila miliardi di dollari, la somma più alta da quando 'Forbes' ha iniziato a stilare la classifica 39 anni fa.

Bezos è in vetta per il terzo anno di fila, anno in cui sembrerebbe diventato il primo uomo a sfondare la soglia dei 200 miliardi di dollari di patrimonio personale. 

A far compagnia a Bezos nell'esclusivo club dei centibillions sono Bill Gates, Elon Musk e Mark Zuckerberg.

Tra i primi dieci anche Warren Buffett, il proprietario dei Los Angeles Clippers Steve Ballmer e i due fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin, che insieme vanterebbero un patrimonio di 133,2 miliardi.

Primo degli italiani, il proprietario della Fiorentina, Rocco Commisso, al 115° posto con 5,5 miliardi.

'Forbes', inoltre, quantifica intorno al 30% le perdite del presidente americano Donald Trump, che ha sempre sostenuto di aver perso molti soldi nel momento in cui ha deciso di candidarsi alla guida degli Stati Uniti. Secondo la lista Trump infatti è scivolato al 339° posto con un patrimonio personale di 2,5 miliardi di dollari (prima delle elezioni presidenziali del 2016 la sua fortuna ammontava a 3,7 miliardi di dollari).

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook