14:46 24 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
614
Seguici su

Da Quota 100 al nuovo meccanismo di uscita anticipata dal mercato del lavoro. Ecco le proposte in campo del Governo e dei sindacati. Ma non mancano le difficoltà.

Bisogna ragionare già da ora a come dovrà essere riformata la misura Quota 100 che permette l’uscita anticipata dal mercato del lavoro. Bisogna essere preparati per evitare che nel 2022 quando la misura, voluta dal governo gialloverde, scadrà si creino delle storture al sistema che potrebbero creare danni.

Il governo giallorosso ne parlerà con i sindacati Cgil, Cisl e Uil il prossimo 16 di settembre.

Il ministero del Lavoro pensa a un nuovo schema di uscita anticipata dal mercato del lavoro che prevede un meccanismo di flessibilità basato sull’età e gli anni di lavoro prestati.

Si potrà quindi andare in pensione anticipatamente a 62 o 63 anni di età, ma con almeno 36 o 38 anni di contributi versati.

Chi sceglierà questa opzione, ammesso che sarà quella effettivamente tramutata in legge, dovrà rinunciare al 2,8% o al 3% dell’assegno pensionistico che avrebbe invece ricevuto se fosse andato in pensione al termine naturale dell’età da lavoro previsto dalla normativa vigente (pensione di vecchiaia a 67 anni).

Un ammortizzatore sociale

Tale meccanismo potrebbe in realtà essere introdotto anche anticipatamente ed essere utilizzato per gestire le crisi aziendali in concomitanza con gli ammortizzatori sociali.

Al termine del blocco ai licenziamenti, infatti, sono attese numerose situazioni di criticità.

Quota 41

I sindacati proveranno comunque a difendere il loro progetto di quota 41 anni di contributi a prescindere dall’età anagrafica.

Ma bisognerà fare i conti con la norma che blocca l’adeguamento automatico all’aspettativa di vita per le pensioni anticipate, che si sbloccherà solo dopo il 2026. Misura introdotta con Quota 100 per garantirne il funzionamento.

Inoltre servono fondi, ma probabilmente questi ultimi non dovrebbero mancare perché Quota 100 non ha fatto furore e nel Fondo appositamente creato alla fine resteranno tra i 3 e i 4 miliardi di euro non spesi.

Correlati:

L'Ue dà la pagella all'Italia: bocciata quota 100, bene cuneo fiscale e lotta all'evasione
Cgia Mestre bacchetta Governo: per Reddito e Quota 100 più fondi che per Coronavirus
Tags:
pensione, pensioni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook