23:33 29 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
0 32
Seguici su

La proposta della vicepresidente della Camera è quella di abolire le tasse per le aziende che intendono investire in Sud Italia, in modo da attrarre capitali e creare posti di lavoro.

Le risorse a disposizione dell'Italia per superare la crisi da coronavirus sono "un'occasione storica per riequilibrare le diseguaglianze tra Nord e Sud". Ne è convinta l'onorevole di Forza Italia, Mara Carfagna, che in un'intervista al Messaggero spiega che si deve andare in questa direzione e attuare concretamente il taglio dei contributi.

"Spero che il taglio dei contributi non appartenga alla solita categoria degli annunci e si concretizzi in una misura strutturale, di lungo periodo. Solo così può funzionare", dichiara.

La Carfagna anticipa la proposta che presenterà Forza Italia, quella di una "no tax area per il Sud", che include l'"abolizione totale di Ires e Irap per le aziende che investono nel Mezzogiorno". "La sola misura in grado di attrarre investimenti e generare occupazione", secondo l'esponente di Forza Italia.

"Si stima che il Sud perderà nel 2020 il 6,5% dei posti di lavoro ed è su questo che bisogna lavorare. Gli imprenditori devono essere coraggiosi, ma il Mezzogiorno va sostenuto concretamente", osserva. 

Il rilancio del Sud deve avvenire attraverso l'industria e le nuove tecnologie, dice l'onorevole Carfagna.

"L'industria del presente e del futuro, penso all'informatica, alla ricerca che scaturirà dal 5G, all'agricoltura evoluta, alle immense possibilità aperte dallo smart working, sembra immaginata apposta per il Sud - spiega - area dove i costi sono bassi, i giovani in cerca di opportunità sono tantissimi, la qualità della vita è spesso migliore". 

Contestualmente lancia "una riforma profonda per finanziare aiuti alla maternità e alla conciliazione lavoro-famiglia attraverso la predisposizione di un pianoforte che consenta anche alle donne e alle famiglie del Sud di usufruire di servizi di assistenza per l'infanzia e la non autosufficienza". 

"Conte ha mentito"

"Conte ha sbagliato" a imporre il lockdown in tutta Italia e "ha mentito", sentenzia la Carfagna. 

"Per mesi ha fatto credere agli italiani - prosegue - che il lockdown nazionale fosse una richiesta degli esperti. Non era così. Mentire al Paese durante un'emergenza è gravissimo, ed è incredibile che Pd e M5S glielo hanno consentito".

Tags:
Mezzogiorno, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook