23:56 23 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 40
Seguici su

Hitachi Rail e Bombardier Transportation Italy si aggiudicano la possibilità di realizzare per Trenitalia i 23 nuovi Frecciarossa 1000 per i servizi alta velocità in Spagna.

Hitachi Rail SpA e Bombardier Transportation annunciano la firma del contratto con Trenitalia per la fornitura di 23 treni ad altissima velocità (VHS), Frecciarossa 1000, destinati al nuovo operatore ferroviario Intermodalidad de Levante (ILSA). Il contratto per la partnership Hitachi Rail e Bombardier ha un valore di circa 800 milioni di euro e prevede la distribuzione delle quote rispettivamente al 60% e 40%.

"Il treno ETR1000, ribattezzato con il nome commerciale di Frecciarossa 1000, ha rivoluzionato il trasporto passeggeri sulla linea dell’alta velocità in Italia, imponendosi come il treno più veloce e ammirato in Europa. È una piattaforma di cui siamo molto orgogliosi ed è la prova della nostra continua e positiva collaborazione con Trenitalia, a vantaggio dei passeggeri e della società in generale in termini di comfort, sostenibilità, stile, prestazioni e silenziosità. Non vediamo l’ora di poter portare questi vantaggi anche in Spagna contribuendo così al programma di sviluppo dei servizi ferroviari ad alta velocità intrapreso da questo Paese" ha dichiarato Andrew Barr, amministratore delegato di Hitachi Rail Group.

Nuova entrata nel mercato spagnolo del Gruppo FS Italiane

I nuovi treni sono parte di un più ampio piano per rinnovare e ampliare la flotta di Trenitalia che ha vinto la gara promossa dal gestore dell’infrastruttura spagnola (ADIF) per l’assegnazione delle tracce per i collegamenti alta velocità in Spagna. I 23 Frecciarossa 1000 offriranno una nuova esperienza di viaggio sulle rotte Madrid - Barcellona, Madrid - Valencia/Alicante e Madrid - Malaga/Siviglia con un numero di collegamenti giornalieri fino a 84 corse complessive.

Ogni treno sarà lungo circa 200 metri, avrà una capienza di circa 460 passeggeri e potrà raggiungere 360 km/h di velocità. I treni garantiranno un sostanzioso indotto economico e occupazionale per il settore industriale del Paese. Dopo essere stati costruiti in Italia, a partire dal 2022 i treni saranno trasferiti in Spagna per le prove di omologazione e le certificazioni per essere utilizzati anche fra le principali città iberiche.

ILSA è stata selezionata da ADIF (la società che gestisce l'infrastruttura ferroviaria spagnola) come primo operatore privato ad avere accesso al mercato ferroviario spagnolo. Dal 2022 ILSA gestirà i servizi ad alta velocità sulle linee Madrid-Barcellona, Madrid-Valencia/Alicante e Madrid-Siviglia/Malaga.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook