18:36 30 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
202
Seguici su

Roberto Gualtieri spiega le misure di portata storica contenute nel decreto legge di agosto approvato venerdì scorso dal Consiglio dei ministri. Non solo bonus, ma anche stimolo della ripresa.

Nel decreto legge di Agosto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri tira fuori le misure per il lavoro e per lo sviluppo infrastrutturale che sono meno stati trattati.

Non ci sono solo i bonus racconta a La Repubblica, ma anche scelte di portata storica come la decontribuzione al Sud Italia e le assunzioni nella scuola con oltre 80 mila insegnanti da assumere.

E mentre scorrendo il lungo testo che compone il decreto legge di Agosto si scoprono molte altre iniziative attuate dall’esecutivo, Gualtieri già pensa alla riforma fiscale di cui il presidente del Consiglio è da tempo un forte sostenitore.

Al centro della riforma l’Irpef che Gualtieri vorrebbe far assomigliare a quello tedesco che prevede progressività con aliquota continua. Tuttavia precisa che non c’è nulla di deciso.

E per quanto riguarda l’autunno, che da un punto di vista sociale si attende decisamente più caldo di questa anomala estate, Gualtieri rassicura che si continuerà a sostenere l’economia e a stimolare la ripresa come si è fatto sino ad ora.

Intervento anticiclico

L’obiettivo dell’esecutivo è di intervenire sulla crisi economica in atto con un “forte intervento anticiclico in deficit”, cioè il pubblico continuerà a stimolare il privato iniettando nel sistema economico italiano liquidità sotto forma di sostegni, prestiti, fondi perduti, bonus, sconti, apertura di cantieri.

L’intervento anticiclico in deficit è l’unica strada che potevamo percorrere spiega a La Repubblica Gualtieri.

Se non fossimo intervenuti così come abbiamo fatto, stimolando l’economia, non ci sarebbe stata ripresa e il sistema economico nazionale sarebbe stato pesantemente compromesso: non ne saremmo usciti.

Bisogna però continuare su questa strada fino a un totale ripristino dell’economia nazionale.

Nel terzo trimestre Gualtieri si attende un rimbalzo del Pil del +15% o qualcosa che non si discosterà molto da questa cifra.

Correlati:

Crisi e Covid, Gualtieri: "usare al meglio fondi europei"
Produzione industriale rimbalza a maggio, Gualtieri: "Dato molto incoraggiante, stimiamo proseguirà"
Recovery Fund, al via Consiglio Ue decisivo, Gualtieri: "Sono ottimista"
Tags:
Economia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook