10:42 19 Settembre 2020
Economia
URL abbreviato
130
Seguici su

Per HSBC la congiuntura negativa coincisa con la pandemia di Covid-19 e i disordini ad Hong Kong hanno portato ad un drastico calo dei ricavi.

La pandemia di Covid-19 si fa sentire anche sul sistema bancario. E' notizia di queste ore che HSBC, il principale gruppo bancario del Regno Unito, ha registrato un calo del proprio fatturato pari a circa il 65%.

La banca britannica ha reso noti i propri profitti al netto della tassazione, mostrando un fatturato da 4,3 miliardi di dollari complessivi, a fronte di 12,4 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno.

Tale bilancio, come rivelato dal CEO del gruppo, Noel Quinn, porterà ad un'accelerazione nell'implementare il piano di ristrutturazione aziendale già messo in cantiere, il quale prevede la fusione delle banche di retail e delle unità di wealth management, oltre che un ridimensionamento dell'attività del ramo aziendale statunitense.

In precedenza HSBC aveva infatti già annunciato tagli su circa 35.000 dei suoi 200.000 dipendenti complessivi come parte di un grande piano di ristrutturazione.

Il gruppo bancario, i cui profitti derivano in grande misura dal mercato di Hong Kong, è stato colpito sia dalla pandemia di Covid-19 che dai disordini verificatesi nella regione autonoma in relazione alla nuova legge sulla sicurezza voluta da Pechino.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook