18:19 02 Dicembre 2020
Economia
URL abbreviato
1011
Seguici su

La scorsa settimana il presidente USA, Donald Trump, aveva minacciato la messa a bando di TikTok dal territorio americano, aprendo la strada ad una possibile acquisizione della app da parte di Microsoft.

Sul proprio blog ufficiale Microsoft ha confermato il proprio impegno nel portare avanti le trattative con la Casa Bianca per andare avanti nell'acquisizione di TikTok, ventilata in seguito al colloquio avuto tra il CEO della compagnia Satya Nadella e il presidente Donald Trump.

L'azienda ha inoltre reso noto che i negoziati andranno avanti fino a non più tardi del 15 settembre.

"Microsoft si muoverà rapidamente per continuare le discussioni con la società proprietaria di TikTok, ByteDance, nelle prossime settimane nel tentativo di portare avanti i negoziati fino a non oltre il 15 settembre. Durante tale processo, Microsoft si auspica di poter portare avanti un dialogo con il governo degli Stati Uniti e con il presidente del Paese", si legge nel comunicato.

Il colosso americano delle telecomunicazioni ha quindi fatto sapere che nuovi aggiornamenti saranno resi disponibili una volta che sarà stato raggiunto "un risultato definitivo" nelle discussioni.

Se l'operazione dovesse andare a buon fine, Microsoft rileverebbe e andrebbe a controllare TikTok negli USA, in Canada, Australia e Nuova Zelanda, portando avanti il progetto così come è oggi conosciuto ma concentrandosi maggiormente sulla sicurezza e la protezione dei dati personali degli utenti.

L'opposizione di Trump a TikTok

L'annuncio di una possibile acquisizione di TikTok da parte di Microsoft è giunto in seguito alle dichiarazioni di Trump su una possibile messa a bando dell'applicazione della cinese ByteDance sul territorio USA.

Dal canto suo, TikTok ha risposto alle minacce del presidente spiegando di non avere alcuna intenzione di abbandonare il mercato americano, offrendo al contrario il proprio contributo nel mondo del lavoro e rimarcando ancora una volta il proprio impegno nel garantire la sicurezza dei dati degli utenti.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook