01:15 25 Ottobre 2020
Economia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Dal primo agosto le navi da crociera saranno autorizzate ad attraccare a sei porti in Grecia. Il ministro del Turismo Haris Theocharis ha inviato una notifica formale alle tre maggiori compagnie del settore che operano in Grecia (MSC Crociere, Costa e TUI Cruises).

L’Ente Nazionale del Turismo Greco (GNTO) rende noto che dal primo di agosto saranno sei i porti ellenici abilitati all'attracco di navi da crociera.

"Si tratta dei porti del Pireo, Rodi, Candia, Volo, Corfù e Katakolo. Dopo il primo ormeggio, le navi da crociera potranno entrare in qualsiasi altro porto greco, che fa parte del loro itinerario. Theocharis ha spiegato che questo regime cambierà solo in caso di nuove circostanze epidemiologiche", ha affermato l'organizzazione.

"Tutte le navi da crociera sono benvenute in Grecia per offrire ai loro passeggeri un'esperienza unica", ha dichiarato il ministro nella lettera.

"La Grecia è il primo paese a reagire alle questioni del settore crocieristico e ad introdurre protocolli medici, soprattutto per questo tipo di turismo. Le procedure mediche, che saranno applicate sotto la supervisione delle autorità greche sulle navi da crociera, si basano sugli standard stabiliti dall'Unione Europea (EU Healthy Gateways) allo stesso tempo sono stati adattati alla legislazione greca e alla situazione nazionale ", ha spiegato il ministro del Turismo.

Theocharis chiede inoltre alle principali agenzie di crociere internazionali di raccomandare ai propri turisti di non affrettarsi e valutare la possibilità di intraprendere un viaggio in Grecia anche dopo la stagione estiva.

"Questa stagione durerà fino alla fine dell'anno", ha detto il ministro in una lettera.

Dal primo luglio la Grecia ha annullato quasi tutte le restrizioni imposte a causa della pandemia di coronavirus, è rimasto in vigore solo il divieto di organizzare eventi pubblici. Sebbene con restrizioni, sono aperte confini marittimi e terrestri, sono ripristinati collegamenti aerei con l’estero.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook