19:02 05 Agosto 2020
Economia
URL abbreviato
372
Seguici su

Il Mes divide maggioranza e opposizione. Renzi liquida la contrarietà del M5S come "freno ideologico", mentre Berlusconi afferma che voterebbe assieme alla maggioranza contro gli alleati per il fondo "salva stati".

Si accende il dibattito sul ricorso al Mes all'interno agli schieramenti con posizioni spesso discordanti che potrebbero lasciar presagire nuove dinamiche all'interno del quadro politico italiano, con M5S e Lega che ribadiscono la propria contrarietà, mentre Berlusconi e Renzi favorevoli all'accesso al fondo. 

"Il Mes fa rima con commissariamento", dice il leader della lega, Matteo Salvini, in un'intervista al Giornale. ''Anche l'usuraio ti propone soldi comodi, ma quando entri nel giro dell'usura sei finito. È quello che sta succedendo in questo momento in Italia. Lo Stato non ti aiuta e molti finiscono nelle mani della 'ndrangheta".

Per Salvini la ricetta per uscire dalla crisi è quella di ''emettere buoni del tesoro. In questo momento i titoli di Stato italiani vanno a ruba e hanno interessi bassi. Se tu emetti trentasette miliardi di titoli del tesoro, l'equivalente del Mes, da lunedì al venerdì vanno a ruba e sono soldi che devi restituire agli italiani e non a un fondo che ha sede in Lussemburgo che non risponde a niente e a nessuno''.

Non la pensa così l'alleato Silvio Berlusconi, pronto a fare lo strappo e a votare assieme alla maggioranza per il fondo "salvastati". 

"Chiedo al presidente Conte di portare la questione a una determinazione parlamentare al più presto possibile", dice il leader di Forza Italia in un'intervista al Corsera. Ma " il voto sul Mes è soltanto un voto sul Mes, non è un voto di fiducia al governo né l'atto di nascita di una maggioranza diversa", precisa il cavaliere.

"C'è una convergenza di vedute su un argomento specifico, e solo su questo, con parte della maggioranza e una divergenza con Lega e Cinque Stelle. Non ha alcun significato politico nazionale, questo deve essere chiaro. Da parte nostra è un atto di coerenza con la nostra visione dell'interesse nazionale, dell'Europa e del rapporto con l'Unione Europea''.

Nella coalizione di maggioranza lo scontro è tra Italia viva e Movimento 5 stelle, con Renzi che in un'intervista a Repubblica, risponde alle dichiarazioni di Vito Crimi. 

Il Mes ha "vincoli inferiori al Recovery Fund" ed è "frenato da obiezioni ideologiche", spiega il leader di Iv, dicendosi sicuro che alla fine "non saranno Zingaretti o Renzi a imporre il Mes, lo farà la realtà. In autunno la crisi sarà tale che i soldi del Salvastati s'imporranno da soli. Del resto se lei ha un mutuo di 30 anni,da 1000 euro al mese, e gliene offrono uno da 15 anni a 500 euro, rifiuterebbe?'

 

Tags:
MES, Silvio Berlusconi, Forza Italia, Matteo Salvini, Lega, M5S, Matteo Renzi, Italia Viva, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook